RIPRESA SCUOLE POST COVID, OCCHIONERO: 1, 750 MILIONI PER IL MOLISE PER LA SICUREZZA - Molise Web giornale online molisano

Ripresa scuole post Covid, Occhionero: 1, 750 milioni per il Molise per la sicurezza

"Continuano le azioni positive del Governo Draghi in materia di rilancio post Covid 19. Questa volta riguardano il settore scuola e le buone notizie riguardano anche il Molise". Lo annuncia in una nota  la deputata di Italia Viva Giuseppina Occhionero che aggiunge: "Per le scuole molisane che hanno ottenuto l'aiuto del Governo ci sono circa 1 milione e 750 mila euro  per l’avvio in sicurezza del prossimo anno scolastico" 
 
I fondi arrivano dalla ripartizione  con Decreto del Ministro dell’Istruzione, d’intesa con il Ministero dell’Economia e delle Finanze,  dei 350 milioni di euro stanziati dal decreto sostegni bis per garantire l’avvio dell’anno 2021/2022 in sicurezza.
 
"I fondi maggiori- continua la nota- riguardano la provincia di Campobasso con  1 milione e 350mila euro.  Altri 450mila euro andranno a quelle della provincia di Isernia. Un decreto di azioni positive- continua Occhionero- che serviranno all' acquisto di dispositivi di protezione  e di materiale per l’igiene personale e per la sanificazione o degli ambienti; iniziative per agevolare l'apprendimento  di studentesse e studenti con disabilità, disturbi specifici di apprendimento e altri bisogni educativi speciali; digitalizzazione  e contrasto alla dispersione scolastica attraverso il potenziamento  dell’offerta formativa; servizi professionali, di formazione e di assistenza tecnica per la sicurezza sui luoghi di lavoro, oltre che iniziative per l’assistenza medico-sanitaria e psicologica; interventi per l’aerazione e per migliorare le condizioni di sicurezza all’interno degli Istituti oltre che interventi di modifiche degli spazi sia interni che esterni degli istituti per garantire lo svolgimento delle lezioni in sicurezza".
 
" Il Governo Draghi ancora una volta ha scelto la via giusta- termina la nota- tutto questo permetterà di riaprire le scuole in presenza, dopo quasi due anni di Dad mortificante che aveva ridotto quasi a zero il rapporto tra docenti e studenti ma soprattutto tra compagni di classe".