CAMPOBASSO: OTTIMO IL DEBUTTO AD AVELLINO. ROSSOBLÙ RAGGIUNTI SOLO CON UN RIGORE DUBBIO NEL FINALE - Molise Web giornale online molisano
Avellino Campobasso 1-1

Campobasso: ottimo il debutto ad Avellino. Rossoblù raggiunti solo con un rigore dubbio nel finale

di Marco Bruni

L’esordio in Lega Pro del Campobasso può essere assolutamente soddisfacente soprattutto se davanti hai l’Avellino, seconda forza del girone della scorsa stagione a pari merito con il Catanzaro e una delle contendenti alla vittoria finale del campionato appena iniziato.

I molisani, dopo 32 anni, tornano nella terza serie e lo fanno nel migliore dei modi mostrando carattere sia sul campo che sugli spalti grazie ad una tifoseria encomiabile e numerosa al seguito che ha saputo incoraggiare per 90 minuti gli undici scesi in campo ad onorare i colori di una intera regione.

Primo tempo di netta predominanza rossoblù con un Avellino decisamente alle corde che non riesce ad esprimersi al meglio.

Rossetti, Emmausso, Candellori e Bontà provano, a più riprese, a mettere in difficoltà la difesa biancoverde senza, tuttavia, riuscirci.

Nella ripresa i ritmi salgono da entrambe le parti, il Campobasso pur non brillando come nella prima frazione, comincia a credere nel suo potenziale ma inizia anche a subire l’iniziativa degli avversari.

Clamoroso il doppio palo dei campani al 55’ minuto: prima Mignanelli e poi Plescia sfiorano il vantaggio colpendo per ben due volte i legni alle spalle di Raccichini.

Pochi minuti più tardi, i molisani colpiscono in contropiede con un’azione magistrale portata avanti da Liguori e finalizzata, con un colpo da biliardo da fuori area, da Di Francesco.

Gli oltre 250 supporter giunti ad Avellino esplodono di gioia con tutta la squadra sotto il settore dedicato lasciando incredulo tutto il resto dello stadio.

Cudini, subito dopo il vantaggio, compie un doppio cambio discutibile rinnovando il settore offensivo con l’ingresso di Vitali e Parigi e trascurando il settore difensivo in evidente affanno in vista dei minuti finali.

Dieci minuti dopo il vantaggio a rendersi protagonista, tuttavia, è il direttore di gara che assegna un generosissimo penalty ai campani per un presunto fallo di Bontà.

Dagli undici metri D’Angelo non sbaglia ed evita una sconfitta clamorosa ai padroni di casa.

Il Campobasso porta a casa un punto prezioso su un campo difficilissimo dove poche squadre riusciranno a ben figurare e inaugura una stagione che fa ben sperare per gli obiettivi di salvezza dichiarati dalla società.

Gli undici di mister Cudini debutteranno in casa sabato prossimo in notturna, alle ore 20.30, contro la storica rivale Taranto.

 

Formazioni

AVELLINO (3-5-2): Forte, Sbraga, Kanoute, Mastalli, Plescia, Bove, Carriero, Ciancio, D'Angelo, Silvestri, Mignanelli

A disposizione: Pane, Pizzella, Rizzo, Tito, Scognamiglio, Gagliano, De Francesco, Messina, Matera, Micovschi

Allenatore: Piero Braglia

 

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini, Fabriani, Menna, Dalmazzi, Vanzan, Giunta, Bontà, Candellori, Rossetti, Emmausso, Liguori

A disposizione: Zamarion, Coco, Sbardella, Nacci, Martino, Di Francesco, Tenkorang, De Biase, Magri, Vitali, Parigi

Allenatore: Mirko Cudini

 

Arbitro: Caldera di Como