CAMPOBASSO, COPRIFUOCO ALLA MOVIDA: ARRIVA LA PROROGA DEL SINDACO GRAVINA - Molise Web giornale online molisano

Campobasso, coprifuoco alla movida: arriva la proroga del sindaco Gravina

Il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, con ordinanza n°24/2021, ha disposto un'ulteriore proroga alla limitazione degli orari dei pubblici esercizi di somministrazione alimenti e bevande e di vendita generi alimentari e divieti di vendita da asporto a tutela del decoro cittadino.
Considerati i numerosi disagi relativi al disturbo della quiete pubblica, spesso causati dall'abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti, e la necessità di continuare con le misure di contenimento della pandemia da Covid-19, il primo cittadino di Campobasso ha disposto quanto segue:
  • limitatamente alle zone del territorio cittadino i pubblici esercizi di somministrazione alimenti e bevande (Bar, Ristoranti, Pizzerie, Pub, Gelaterie, Yogurterie ed esercizi affini) nonché gli esercizi di vicinato o laboratori artigianali, questi ultimi con vendita anche da asporto ed i circoli privati, siti nell’area urbana, osservino l’orario di chiusura entro e non oltre le ore 2:00, con riapertura a partire dalle ore 4:30; 
  • per ragioni di sicurezza e decoro urbano, il divieto di vendita in contenitori di vetro, di bevande alcoliche e analcoliche da asporto, tra le 23 e le 6, ammettendo la vendita da asporto solo in bicchieri di plastica;
  • nel rispetto della normativa afferente gli impatti acustici, è assolutamente vietata la diffusione sonora all’esterno ed i pubblici esercizi devono rispettare il DPCM del 14/11/97 e i limiti della zonizzazione acustica comunale pena l’irrogazione di specifiche sanzioni;
  • il divieto di vendita da asporto di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione da parte dei pubblici esercizi (es. bar e ristoranti), dalle ore 02:00 alle ore 7:00
  • che gli esercizi commerciali di vendita di generi alimentari osservino l'orario di chiusura entro le ore 21,30;
  • il divieto di detenzione e consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione sulle aree pubbliche, compresi parchi, giardini e ville aperte al pubblico, dalle ore 02.00 alle ore 07.00;
  • il divieto di vendita di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, per l'asporto, nelle attività artigianali, di commercio ambulante nonché tramite distributori automatici, dalle ore 24:00 alle ore 07:00.
Le violazioni agli obblighi stabiliti dalla presente ordinanza, saranno punite dalle autorità competenti, ai sensi dell’art. 7 bis del D. Lgs. 18.8.2000, n. 267, con la sanzione amministrativa pecuniaria da € 25,00 ad € 500,00, con salvezza delle eventuali disposizioni sanzionatorie contenute in specifiche norme legislative o regolamentari ovvero di quelle richiamate dalla normativa per il superamento delle emissioni acustiche.