MACCHIAGODENA, INCONTRO CON IL NIPOTE DI VINCENZO TIBERIO - Molise Web giornale online molisano

Macchiagodena, incontro con il nipote di Vincenzo Tiberio

Medicina e scoperte scientifiche nei nuovi eventi di Macchiagodena: la storia vera della penicillina e di Vincenzo Tiberio.

Mercoledì 1 settembre, alle ore 18,30, il nuovo appuntamento rientrante nell’esclusivo progetto del Comune di Macchiagodena denominato “Genius Loci. Portami un libro e ti regalo l’anima” sarà con il dottore Giulio Capone, nipote di Vincenzo Tiberio, intervistato da Pasquale Giordano. Introdurrà e saluterà il primo cittadino di Macchiagodena, Felice Ciccone. L’evento si terrà in Piazza Ottavio De Salvio.

 Vincenzo Tiberio e la scoperta della penicillina, un Nobel molisano mancato

L’affascinante vita del grande scienziato molisano e la sua scoperta. Trentacinque anni prima del Nobel per la medicina ad Alexander Fleming, nel 1895, Vincenzo Tiberio scopriva la penicillina. Come e dove scoprì il potere battericida delle muffe; perché la sua ricerca non ebbe il risalto per guadagnare il Nobel; l'infinita e contrastata storia d'amore per sua moglie - la cugina Amalia - che ha affascinato storici e scrittori come Andrea Camilleri; lo sconfinato amore per la scienza; i postumi riconoscimenti con intestazioni di strade, facoltà universitaria, lapidi, eventi. Di questo e di altro si parlerà, a Macchiagodena, con il dottore Giulio Capone, nipote del più grande scienziato molisano, intervistato da Pasquale Giordano, presidente dell'Associazione Sepino nel Cuore APS.