COMUNALI ISERNIA, LE PREVISIONI DELLA VIGILIA: ALMENO 5 LISTE PER CANDIDATO, UN ESERCITO DI QUASI 500 PERSONE - Molise Web giornale online molisano

Comunali Isernia, le previsioni della vigilia: almeno 5 liste per candidato, un esercito di quasi 500 persone

di Viviana Pizzi
 
Il tempo sta per scadere, mancano 24 ore alla presentazione ufficiale delle liste che parteciperanno alle elezioni comunali di Isernia ma anche degli altri comuni interessati dalla tornata elettorale del 3 e 4 ottobre 2021. Nel capoluogo pentro il fermento è visibile e non si escludono sorprese dell'ultima ora. Per ora i candidati a sindaco risultano essere: Piero Castrataro per il centrosinistra, Gabriele Melogli per il centrodestra moderato e Cosmo Tedeschi per Fratelli d'Italia più liste civiche. Una lotta di sistema che ha escluso comitati di lotta e sinistra radicale che, al contrario di 5 anni fa, sostiene indirettamente l'alleanza Conte bis Pd e Movimento Cinque Stelle. 
 
Ma andiamo a vedere le previsioni della vigilia quante liste portano con se. Partiamo, questa volta, dal candidato che nasce come civico ma che ormai è legato alla figura di Michele Iorio. Per Cosmo Tedeschi è tutto in divenire, la sua coalizione potrebbe essere quella che maggiormente risente di cambiamenti in zona Cesarini, se vogliamo usare termini calcistici. Le liste in appoggio, tutte civiche a parte Fratelli d'Italia, dovrebbero essere almeno 5. Con candidature al cardiopalma che potrebbero rappresentare non soltanto la destra ma anche pezzi di società scontenti delle due coalizioni classiche. Simbolo di tutto questo resta Oreste Scurti che è passato con Tedeschi dopo l'odore di candidatura a centrosinistra. 
 
La coalizione di Piero Castrataro potrebbe avere dalle 4 alle 5 liste in appoggio. I partiti rappresentati sono i seguenti: Pd, Movimento Cinque Stelle, Volt, la civica del sindaco e una quinta rappresentata dall'unione tra sinistra italiana e partito socialista. Le definizioni certe ci saranno tra qualche ora ma difficile pensare che una delle liste sarà presentata nella giornata di oggi. Gli unici candidati a questo potrebbero essere gli attivisti pentastellati che da sempre hanno chiuso il cerchio in anticipo. 
 
E veniamo alle liste in appoggio del candidato già sindaco di Isernia, Gabriele Melogli. Si tratta di un centrodestra classico con l'aggiunta di alcune liste civiche. Ci saranno: Forza Italia, Lega, Popolari per l'Italia, Udc, Alleanza per il Futuro e le due civiche volute dal sottosegretario alla Regione Molise Roberto Di Baggio. In totale i nomi in lista dovrebbero sfiorare quota 500. Un candidato ogni 44 cittadini. Bisogna aspettare domani per capire con esattezza quanti saranno ma soprattutto quali sono realmente isernini e quanti saranno i riempilista residenti in altri comuni, presenti in maniera massiccia nelle liste del 2016 e che in realtà poco apporto possono dare alla vittoria di questo o quel candidato. 
 
Bisogna ricordarsi anche, prima di azzardare previsioni di vittoria per questo o quel candidato, che alle comunali è previsto anche il voto disgiunto, eliminato invece per la Regione Molise. Quindi la partita è tutta da giocarsi sia per l'elezione dei consiglieri che per quella del sindaco. Che vinca il migliore, ossia quello che ha scritto il migliore progetto per Isernia.