LIBERI FINO ALLA FINE, CAPPATO A CAMPOBASSO PER FESTEGGIARE LE 800MILA FIRME NAZIONALI E LE 3 MILA MOLISANE PER L'EUTANASIA LEGALE - Molise Web giornale online molisano

Liberi fino alla fine, Cappato a Campobasso per festeggiare le 800mila firme nazionali e le 3 mila molisane per l'eutanasia legale

di Viviana Pizzi
 
Un diritto naturale che va applicato affinchè l'illegale, per il quale un medico che pratica l'eutanasia in Italia rischia fino a 15 anni di carcere, diventi legge come nei paesi civili di Spagna, Svizzera e tanta Europa. E' questo l'obiettivo che si pone l'onorevole Marco Cappato leader nazionale del movimento "Liberi fino alla fine" si pone. E lo ha spiegato alla piazza di Campobasso oggi pomeriggio insieme ai referenti regionali del movimento Matteo Fallica e Vincenzo Boncristiano. I numeri, nonostante la mancata pubblicizzazione dell'evento da parte dei media mainstream e dei leader politici che secondo lo stesso Cappato "non si sono esposti per questo referendum di civiltà" , sono ottimi: 800 mila le firme in tutto lo Stivale e 3mila solo quelle molisane. 
 
"Chi ha firmato lo ha fatto con scienza e coscienza" ha sostenuto con orgoglio Fallica che ha girato vari comuni del Molise anche pagando insieme all'associazione il suolo pubblico. Quest'ultima ritenuta una vera e propria ingiustizia. Poche le persone che hanno chiesto di cosa trattasse il Referendum perchè come sostiene Marco Cappato "lo hanno vissuto nelle loro famiglie con i malati gravi che chiedevano solo una fine dignitosa". Lo hanno fatto con la liberà di scelta e soprattutto con una voglia di democrazia "che ha visto una sensibile diminuzione durante l'ultimo anno e mezzo di pandemia". 
 
"Ora - ha continuato Cappato in conferenza stampa- dopo esserci ampiamente assicurati le firme per il Referendum possiamo con calma pensare alla sensibilizzazione della gente e instaurare con loro un dialogo di sensibilizzazione ancora più forte". Anche in Molise ci saranno ancora giornate di firme come quella di oggi in piazza Municipio in un incontro di fine campagna anomalo. Cappato era già stato stamattina ad Avellino e aTelese Terme e ora si sta incamminando verso Pescara. In Molise c'è però una piccola anomalia rispetto al nazionale. Qui molti esponenti del Movimento Cinque Stelle si sono fatti vedere a Campobasso, dai consiglieri regionali Andrea Greco e Angelo Primiani fino al sindaco Roberto Gravina e buona parte dell'amministrazione comunale. Per il Pd c'era la consigliera Alessandra Salvatore e per il partito socialista il segretario Marcello Miniscalco e Filippo Poleggi.