INVESTIMENTI IN DIGITAL MARKETING: IL COVID HA COSTRETTO ITALIANI E IMPRESE A ESSERE ONLINE - Molise Web giornale online molisano

Investimenti in digital marketing: il Covid ha costretto italiani e imprese a essere online

La pandemia e il lockdown hanno costretto gli italiani a confrontarsi in maniera più attiva con internet e il mondo online, tanto che le imprese hanno dovuto accelerare il processo di apertura commerciale verso questo canale.

E’ quanto emerge dall’indagine Excelsior dedicata all’approfondimento degli investimenti digitali delle imprese italiane nel 2020, realizzata intervistando circa 1,3 milioni di imprese dell’industria e dei servizi.

L’analisi complessiva testimonia un notevole incremento della quota di imprese che ha dichiarato di aver investito nel digital marketing (tra le diverse innovazioni strategiche di business) “molto” oppure “moltissimo”: si passa dal 24,4% del periodo pre-covid al 39,9% del 2020.

Per quanto riguarda i macro settori di attività, al primo posto i servizi con il 42,1% nel 2020 (contro il 26% del periodo precedente), a seguire public utilities con il 35,6% (contro il 26,2% del 2015-2019), l’industria passata dal 18,9% del pre-covid al 32,4% del 2020, all’ultimo posto il settore costruzioni con il 29,3%.