COMUNALI ISERNIA, IZZO: I CANDIDATI SINDACO SCELGANO DA CHE PARTE STARE - Molise Web giornale online molisano

Comunali Isernia, Izzo: i candidati sindaco scelgano da che parte stare

"Scegliete una volta per tutte se volete stare dalla parte della città, oppure seguire i vostri interessi. E quando dico interessi, li inglobo tutti, compresi e non ultimi, quelli di vanità e ambizioni personali. Isernia ha bisogno di dedizione, di idee, di progetti, di capacità, di chi la difende, non di “io farò, tu farai, egli farà” ma bensì di “ho fatto e continuerò a fare”, persone che non devono dimostrare nulla perché nel loro cammino c’è già tutto e di più".
Lo ha dichiarato in una nota facebook Emilio Izzo che aggiunge: "Con questa doverosa premessa, dovendo guardare in faccia alla realtà e dovendo capire fino in fondo con chi ho e avrò a che fare, ritenendo di essere annoverato tra coloro che fanno e non aspettano incarichi o cariche di sorta per operare, vi ripresento una mia proposta e, come mio cristallino costume, lo faccio pubblicamente e non nelle secrete stanze come qualcuno ha tentato di fare imbrogliando me e la collettività.
Mi vengono riconosciute da più parti (avversari compresi) serietà, capacità, impegno e lealtà, aspetti che però, eccetto parole di circostanza, di fatto, poi, non trovano corrispondenza nell’applicazione di atti concreti. Nessun problema, è una vita che vado avanti senza riconoscimenti, chi crede, crede! Ma organizzare eventi, lottare per un diritto, operare con tranquillità, certamente assorbe una quantità e di energie e salute che potrebbero sortire migliori effetti se fossi messo nelle condizioni di operare anziché essere addirittura ostacolato. E già, accade anche questo, per quanto tu possa operare per il bene pubblico, se non ti schieri, se sei autonomo, indipendente, libero, non sei parte del cerchio magico. Ebbene, diciamolo subito e a scanso di qualsivoglia equivoco: ”Non sarò mai servo di nessuno ma a servizio di tutti”!
Con questa noiosa premessa, passo alla proposta da fare ai candidati sindaci
Metto a disposizione della città le mie competenze, la mia passione, la mia capacità, il mio amore, la mia abnegazione, il mio tutto (bontà loro a chi in modo trasversale continuamente me lo riconosce), al fine di far volare Isernia verso traguardi a lei congeniali e meritati. Per fare ciò, chiedo UFFICIALMENTE ai tre candidati sindaci di Isernia se sono disposti in tal senso a prendere impegno verso la città a riconoscere a chi vi scrive la carica di “garante per la valorizzazione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico” di Isernia e del suo territorio per un il raggiungimento di una posizione turistica ed economica di rilievo. E, bando alle “chiacchiere e distintivo”, l’impegno chiedo, nel caso si fosse interessati, va preso mediante pubblico comunicato così come si conviene a chi non intende prendere in giro la cittadinanza oltre che il sottoscritto.
Grazie! Resto in fiduciosa attesa di un vostro cortese cenno di serietà, la mia, di serietà parlo, è già nota!"