INIZIO SCOLASTICO DISASTROSO PER GLI ALUNNI DISABILI DEL MARIO PAGANO: UNA PASSERELLA A FARE DA RAMPA DI INGRESSO - Molise Web giornale online molisano

Inizio scolastico disastroso per gli alunni disabili del Mario Pagano: una passerella a fare da rampa di ingresso

di Antonio Di Monaco
Questa mattina per i ragazzi molisani è suonata nuovamente la campanella. Molti genitori hanno accompagnato, come sempre, i loro figli e, mentre li seguivano con lo sguardo fino all’ingresso, hanno notato con soddisfazione la loro gioia e la felicità di rincontrare gli amici. C’è tanta voglia di ripartire, anche con la scuola, dopo un periodo difficilissimo. A Campobasso, tuttavia, si è rischiato di non assicurare a tutti un accesso sereno ed in sicurezza. Al convitto nazionale "Mario Pagano" - che ospita la scuola Primaria, la Secondaria di I grado e il liceo Scientifico - a causa dei lavori di rifacimento dei marciapiedi a corso Bucci, i genitori e i ragazzi, nei giorni precedenti al rientro in classe, hanno addirittura trovato ostruito l'ingresso per i disabili dalle recinzioni del cantiere. Il fatto è stato debitamente segnalato e il problema, dopo le scuse di rito, è stato risolto con la collocazione di una passerella in legno. Una soluzione di fortuna, ma che di certo non può essere ortodossa considerando che i beneficiari dovrebbero essere i soggetti con disabilità. Inoltre, lo stesso ingresso funge, in caso di necessità, da uscita di sicurezza ed è auspicabile che resti libero non solo dai banchi del mercato, ma anche dalle auto in sosta. Il sindaco, Roberto Gravina, dal canto suo smentisce categoricamente: "Sono stato al Mario Pagano, ma già ieri pomeriggio è stato sistemato l'ingresso, ed oggi l'ingresso è stato possibile senza problemi". 
 
Ad ogni buon conto, giova ricordare che l'articolo 28 della legge 118/1971 pone l'obbligo di rendere accessibile l'edificio scolastico, in modo da poter così garantire la frequenza scolastica a tutti. Tale principio è ribadito anche dall'articolo 18 del DPR 384/1978, che in maniera esplicita impone di rendere accessibili gli edifici delle istituzioni prescolastiche, scolastiche, compresi gli Atenei universitari e le altre istituzioni di interesse sociale nella scuola, adeguando le strutture interne ed esterne a degli standard indicati dal DPR stesso. Inoltre, gli edifici pubblici e privati degli istituti scolastici di ogni grado per essere accessibili devono prevedere almeno un percorso esterno che colleghi la viabilità pubblica all'accesso dell'edificio, dei posti auto riservati, la piena utilizzazione di ogni spazio anche da parte degli studenti con ridotte o impedite capacita motorie, ed almeno un servizio igienico accessibile.