TERMOLI, PUBBLICATI GLI AVVISI PER BUONI SPESA PER FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ - Molise Web giornale online molisano

Termoli, pubblicati gli avvisi per buoni spesa per famiglie in difficoltà

L’assessore alle Politiche Sociali Silvana Ciciola comunica che sul sito istituzionale del Comune di Termoli è stato pubblicato un avviso a firma del dirigente Marcello Vecchiarelli che prevede “Misure urgenti di solidarietà alimentare per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da virus Covid-19”. Nell’avviso sono presenti gli importi dei “buoni spesa” e i requisiti per presentare la richiesta. 

L’assessore Ciciola ricorda inoltre che l’istanza può essere presentata da un solo componente del nucleo familiare tramite la compilazione del modulo  che puo’ essere scaricato dalla sezione “Avvisi” del sito internet del Comune di Termoli, oppure puo’ essere ritirato presso l’Ufficio di Segretariato Sociale (sportello ex Rieco) in Piazza Largo Martiri delle Foibe, dalle ore 10 alle ore 12 del giorno 20 settembre alle ore 13 del giorno 15 ottobre e consegnato all’Ufficio Protocollo dell’Ente o inviato via mail all’indirizzo internet servizisociali@comune.termoli.cb.it

Alla domanda deve essere allegatala fotocopia di un documento di identità del dichiarante e il modulo Isee in corso di validità.

 

VISTI - il decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, recante "Misure di potenziamento del Servizio Sanitario Nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori ed imprese connesse all'emergenza 

epidemiologica da COVID-19; -il decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, recante Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID 19"; - i decreti del Presidente del Consiglio dei ministri 4 marzo 2020, 8 marzo 2020, 9 marzo 2020, 11 marzo 2020 e 22 marzo 2020 concernenti disposizioni attuative del citato decreto-legge n.6 del 

2020, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 13 del 2020; - l'art. 53 comma 1 del decreto legge 73 del 25 maggio 2021, finalizzato all'adozione da parte dei comuni di misure urgenti di solidarietà alimentare - il decreto legge n. 105 del 23 luglio 2021il Consiglio dei Ministri ha deliberato la proroga dello stato di emergenza nazionale fino al 31/12/2021

VISTA la deliberazione di Giunta n. 195 del 16.09.2021, avente ad oggetto: "Misure urgenti di solidarietà alimentare connesse all'emergenza Covid-19 linee di indirizzo"

RENDE NOTO 

AVVISO PUBBLICO 

per fronteggiare mediante misure urgenti di solidarietà alimentare gli effetti economici derivanti dall'emergenza epidemiologica da virus Covid-19 come evidenziato dai vigenti decreti legg

Art. 1 - Oggetto 

Il presente avviso pubblico disciplina i criteri e le modalità di concessione dei buoni spesa di cui al decreto legge n.73 del 25.05.2021 al fine di fronteggiare i bisogni dei nuclei familiari impossibilitati ad approvvigionarsi di generi alimentari a causa del venir meno della fonte di reddito, stante l'emergenza epidemiologica ancora in corso. Quanto previsto nel presente avviso pubblico costituisce quadro attuativo degli elementi dell'art. 12 della legge n. 241/90 e degli obblighi di trasparenza e pubblicità, stabiliti dagli artt. 26 e 27 del D.Lgs. n. 33/2013

Art. 2 - Definizioni 

Ai fini del presente avviso si intendono: a) per "soggetti beneficiari", le persone fisiche in possesso dei requisiti di cui all'art. 4 del presente avviso e nella fattispecie riportate nell'allegato

b) per buono spesa", il titolo spendibile negli esercizi commerciali individuati dal Comune di Termoli, il cui elenco è pubblicato presso il seguente sito istituzionale www.comune.termoli.cb.it. II buono spesa deve essere speso entro la data di scadenza indicata nel predetto buono

Art. 3 - Importo del buono spesa 

Il Buono spesa è utilizzabile per l'acquisto di generi alimentari esclusivamente presso gli esercizi commerciali operanti nel Comune di Termoli, il cui elenco è reperibile sul sito istituzionale del Comune di Termoli, www.comune.termoli.cb.it. L'importo complessivo da erogare mediante buoni spesa e da assegnare fino a concorrenza delle risorse disponibili sulla base del numero dei componenti del nucleo familiare è determinato nel seguente modo

Numero componenti del nucleo familiare 

Importo complessivo da erogare mediante 

buoni spesa 

100,00 

Nucleo familiare costituito da una sola persona Nucleo familiare costituito da 2 persone Nucleo familiare costituito da 3 persone Nucleo familiare costituito da 4 persone Nucleo familiare costituito da 5 persone Nucleo familiare costituito da 6 persone ed oltre 

200,00 € 300,00 

400,00 500,00 600,00 

Art. 4 - Requisiti del nucleo familiare per accedere al beneficio 

Possono partecipare i cittadini del Comune di Termoli che, alla data di emanazione del presente Avviso, sono in possesso dei seguenti requisiti generali: - il soggetto richiedente deve appartenere ai nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall'emergenza epidemiologica da virus COVID-19 e quelli in stato di bisogno in quanto disoccupati o percettori di reddito, di pensione o qualsiasi altra forma di beneficio o sostegno al reddito (reddito di cittadinanza, reddito di inclusione, NASPI, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno locale o regionale); - il soggetto richiedente deve essere residente o dimorante nel Comune di Termoli

Avranno la precedenza nell'assegnazione dei buoni spesa fino a concorrenza delle risorse disponibili i nuclei familiari in possesso dei predetti requisiti secondo le seguenti priorità

- priorità 1: nuclei familiari con figli minori e/o con componenti affetti da disabilità non percettori di alcuna forma di reddito, pensione o qualsiasi altra forma di beneficio o sostegno al reddito nell'anno 2021 (reddito di cittadinanza, reddito di inclusione, NASPI, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno locale o regionale) con ISEE, in corso di validità, compreso tra 0 e 6.000,00

- priorità 2: nuclei familiari senza figli minori e/o con componenti affetti da disabilità non percettori di alcuna forma di reddito, pensione o qualsiasi altra forma di beneficio o sostegno al reddito nell'anno 2021(reddito di cittadinanza, reddito di inclusione, NASPI, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno locale o regionale) con ISEE, in corso di validità, compreso tra 0 e € 6.000,00

- priorità 3: nuclei familiari con figli minori, elo con componenti affetti da disabilità percettori di forme di reddito o qualsiasi altra forma di beneficio o sostegno al reddito nell'anno 2021 (reddito di cittadinanza, reddito di inclusione, NASPI, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno locale o regionale) con ISEE, in corso di validità, fino ad 9.000,00

- priorità 4: nuclei familiari senza figli minori e/o con componenti affetti da disabilità percettori di forme di reddito o qualsiasi altra forma di beneficio o sostegno al reddito (reddito di cittadinanza, reddito di inclusione, NASPI, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno locale o regionale) con ISEE, in corso di validità, fino ad ad 9.000,00

Per la valutazione del bisogno sociale si intendono nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall'emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e quelli in stato di bisogno in quanto disoccupati o percettori di reddito, di pensione sociale o qualsiasi altra forma di beneficio o di sostegno al reddito, quelli che hanno i seguenti fabbisogni: - nuclei familiari il cui reddito derivi da lavoro dipendente e il cui datore di lavoro abbia richiesto ammissione al trattamento di sostegno al reddito ai sensi del D.L. 18/2020; - nuclei familiari che non siano titolari di alcun reddito; - nuclei familiari il cui reddito derivi da attività autonoma e il cui titolare abbia richiesto il trattamento di sostegno al reddito ai sensi del D.L. 18/2020; - nuclei familiari in stato di bisogno, anche beneficiari del Reddito di Cittadinanza, pensione o altre forme di beneficio o sostegno al reddito, sulla base della valutazione del bisogno sociale con precedenza per coloro che fruiscono di un minor beneficio economico entro i limiti di valore massimo previsti per il reddito familiare o per la Pensione di Cittadinanza, moltiplicato per il corrispondente parametro della scala di equivalenza dei componenti del nucleo familiare, come previsti dalla normativa vigente per il Reddito di Cittadinanza

Osservando i criteri di priorità, a parità di requisiti, si riconoscerà l'importo da erogare mediante buoni spesa ai sensi di quanto previsto dall'art.3 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili secondo l'ordine cronologico di acquisizione al protocollo del Comune di Termoli delle domande (corredate da copia del documento d'identità e del modello ISEE in corso di validità), che attesterà la data di acquisizione. Nel caso di domande irregolari non corredate dalla documentazione richiesta (copia del documento d'identità e del modello ISEE in corso di validità) non si potrà procedere alla protocollazione della predetta domanda

Art. 5 - Modalità di presentazione della domanda 

L'istanza dovessere presentata da un solo componente del nucleo familiare, utilizzando esclusivamente il modulo dedicato messo a disposizione sul sito istituzionale del Comune di Termoli elo presso l'Ufficio di Segretariato Sociale (sportello ex Rieco) in Piazza Largo Martiri delle Foibe, dalle ore 10.00 del giorno 20 settembre 2021 alle ore 13.00 del giorno 15 ottobre 2021 e consegnata all'Ufficio Protocollo dell'Ente o inviata telematicamente al seguente indirizzo e-mail servizisociali@comune.termoli.cb.it L'Amministrazione Comunale si riserva, nel caso in cui vengano registrate economie di spesa dalle risultanze della presente procedura, di riaprire i termini del presente avviso, individuando altre date di presentazione delle domande. Non saranno ammesse domande compilate su moduli diversi da quelli previsti o trasmesse ad altri indirizzi non indicati. La domanda per essere ammessa vede essere sottoscritta ai sensi dell'art 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 e s.m.i., quale autocertificazione. Alla domanda deve essere allegata copia del documento di identità del dichiarante e modello ISEE in corso di validità Presso gli uffici del Comune di Termoli verranno applicate le misure contenute nei DPCM emanati nell'ambito dell'emergenza COVID, durante l'orario di apertura al pubblico

Art. 6 - Procedura per la concessione del buono spesa 

L'amministrazione comunale si riserva di prendere atto dei soggetti beneficiari con successivo atto pubblico e nel rispetto della privacy di ciascuno successivamente alla fase di erogazione, stante l'urgenza legata all'emergenza in corso. Ai beneficiari, aventi titolo, verrà comunicato al recapito telefonico indicato nel modello di domanda, data e luogo di ritiro del buono spesa. Il richiedente dovrà presentarsi presso il luogo indicato con il proprio documento di identificazione ovvero copia di esso, sottoscrivendo il documento nella formula ai fini del ritiro dei buoni spesa

Art. 7 - Verifica delle dichiarazioni rese 

L'amministrazione verifica la veridicità delle dichiarazioni rese in sede di istanza provvedendo all'attivazione delle misure previste dalla normativa vigente in caso di false dichiarazioni. Per eventuali chiarimenti possono essere contattati i seguenti recapiti: Ufficio di Segretariato Sociale 0875/712515, Dott.ssa Monica Ambrogi 0875/712516 e la Sig.ra Emma Greco 0875/712512

Art. 8 - Informazione e tutela della riservatezza 

I dati relativi al procedimento di cui al Decreto legge n.73 del 25.05.2021 sono trattati nel rispetto del Regolamento UE/679/2016 e del D.Lgs. n. 196/2003, unicamente per le finalità connesse alla gestione del procedimento

Art. 9 - Disposizioni finali 

Per quanto non previsto nel presente Regolamento, si fa riferimento alla normativa statale, regionale e comunale vigente. Il Comune si riserva la facoltà di effettuare tutti gli accertamenti atti a verificare la veridicità e la correttezza delle informazioni dichiarate e di richiedere la documentazione integrativa agli organi competenti sulla base dell'autocertificazione resa. Le dichiarazioni mendaci saranno punite ai sensi di legge (art. 75 e 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 145) e le relative richieste escluse dai benefici del presente Avviso pubblico. Il Responsabile del procedimento è la Dr.ssa Monica Ambrogi