AZIONE CIVILE DALLA PIAZZA LANCIA UNA SFIDA AI PARLAMENTARI MOLISANI: SI FACCIA UNA INTERROGAZIONE PER LA SCORTA A INGROIA - Molise Web giornale online molisano

Azione Civile dalla piazza lancia una sfida ai parlamentari molisani: si faccia una interrogazione per la scorta a Ingroia

di Viviana Pizzi
 
Azione Civile, il movimento politico fondato dall'ex magistrato antimafia Antonio Ingroia, si presenta in Molise a Campobasso  con le cariche apicali Nicola Lanza ( anche dirigente nazionale oltre che referente regionale) e Nicola Frenza responsabile molisano per l'ambiente. La via proposta è una alternativa al liberismo del centrodestra e del centrosinistra in vista delle elezioni regionali del 2023. Con loro in piazza il Partito Comunista Italiano, le sinistre di opposizione insieme ad Emilio Izzo che non ha presenziato alla conferenza stampa sulla sanità del partito democratico. Obiettivo dare voce a chi non ha voce sui problemi molisani, soprattutto su lavoro, salute, ambiente e legalità e tutti i problemi che attanagliano il Molise. 
 
L'esempio è la candidatura a presidente della Regione Calabria di Luigi De Magistris, che nacque a Napoli dove ora si appoggia Alessandra Clemente, a Milano dove si appoggia la lista antisistema e Lambiate dove addirittura si appoggia la lista del Movimento Cinque Stelle. Come ci ha dichiarato Nicola Frenza sono anni che si presentano anche esposti in procura che vengono sistematicamente ignorati. 
 
L'appello finale di Lanza è a tutti i parlamentari molisani e riguarda la scorta al leader Antonio Ingroia, revocata ancora una volta questa estate sul territorio italiano e rimasta in vigore soltanto in Sicilia. "E' una cosa vergognosa- ha sostenuto Lanza- faccio un appello a tutti i deputati e senatori affinché venga scritta una interrogazione parlamentare per rimettere la scorta. Non capiamo perché in Sicilia è in pericolo e qui nel resto d'Italia no". 
 
Il gazebo in piazza resterà fino al 3 ottobre. Obiettivo organizzare manifestazioni pubbliche a tema per sensibilizzare i cittadini e dare corpo a una terza via quanto mai necessaria per il Molise. Emilio Izzo in Azione Civile? Possibile perché c'è un magistrato capace di sconfiggere la mafia al suo interno.