IL MINISTRO DI MAIO A ISERNIA PER CASTRATARO: IMPORTANTE LA COALIZIONE CON IL PD - Molise Web giornale online molisano
E sul reddito di cittadinanza: lo si revochi a chi rifiuta il lavoro. In piazza tutto il partito

Il ministro Di Maio a Isernia per Castrataro: importante la coalizione con il Pd

Di Viviana Pizzi
 
Temi nazionali e temi locali al centro della visita del ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a Isernia per sostenere la candidatura a sindaco di Piero Castrataro.
 
Dopo anni di guerra con il Pd in cui si diceva di governare da soli ora è stato lo stesso ministro a favorire l' alleanza con il centrosinistra. 
 
Due modelli facili da confrontare perché in piazza c'era, insieme a tutti i consiglieri regionali del Molise, anche il sindaco di Campobasso Roberto Gravina, eletto invece nel 2019 con il monocolore pentastellato.
 
Oltre agli Stati generali del partito c'erano anche centinaia di simpatizzanti del Movimento arrivati da tutta la regione. Dopo Fratoianni è la seconda piazza piena per il nuovo centrosinistra  a marca PD e 5 stelle
 
Per Di Maio sono fondamentali i finanziamenti del Pnrr, che consentiranno ai Comuni un salto di qualità e la possibilità di realizzare opere ferme da anni.
 
E poi è tornato sul reddito di cittadinanza sostenendo di non voler tornare a situazioni in cui si sfrutta la gente per 200 euro al mese per dodici ore lavorative, ma di puntare comunque alla revoca del sussidio a chi rifiuta il lavoro che gli viene proposto. 
 
Peccato però che  sono state davvero poche le persone che hanno risolto il problema della disoccupazione con questo sistema, che andrebbe sostituito con una misura di puro sostegno alla povertà per renderlo più credibile. 
 
Appuntamento con il Movimento Cinque Stelle venerdì con l' arrivo dell' ex premier Giuseppe Conte.