POS, ECCO L'ARGOMENTO DEL CONSIGLIO MONOTEMATICO: INTANTO FUORI DA PALAZZO PREVISTA UNA DOPPIA MANIFESTAZIONE - Molise Web giornale online molisano

Pos, ecco l'argomento del consiglio monotematico: intanto fuori da Palazzo prevista una doppia manifestazione

di Viviana Pizzi
 
A quattro giorni dal tanto atteso consiglio regionale monotematico sulla sanità, previsto per lunedì 27 settembre, il presidente del Consiglio Salvatore Micone ha reso noto nel dettaglio quali saranno i temi che verranno discussi in aula. I temi previsti sono “Adozione da parte del Commissario ad acta del P.O.S. 2019-2021; predisposizione del nuovo P.O.S. per il triennio 2021- 2024; appalti in materia sanitaria”. La seduta monotematica sui temi della sanità è stata richiesta dai Consiglieri Greco, Primiani, Nola, Manzo, Fontana, De Chirico, Fanelli e Facciolla. 
Una seduta che si annuncia alquanto movimentata tanto dentro che fuori da Palazzo D'Aimmo. Dentro la situazione appare già chiara. Inizieranno i lavori con minuti di ritardo come sempre, le opposizioni chiariranno che il Pos adottato dalla Giunta Regionale è illegittimo e andrebbe modificato. Sostanzialmente potrebbe emergere anche in aula quanto già è stato detto sugli organi di stampa: da una parte le opposizioni che faranno notare i tagli negli ospedali soprattutto di Isernia e Termoli e dall'altra il commissario ad acta Donato Toma che assicurerà anche in quella sede che nessun reparto sarà tagliato. 
 
Se la maggioranza non subirà i contraccolpi della campagna elettorale su Isernia il risultato delle votazioni dovrebbe essere quasi scontato: 10 voti in favore delle richieste di Pd e 5 stelle che dovrebbero incassare anche i voti di Fratelli d'Italia (Iorio e Romagnuolo) e 11 voti per il centrodestra che appoggia Melogli nel capoluogo pentro che si assumerà la responsabilità politica di sostenere che il Pos varato da Toma sarà buono per salvare la sanità molisana fino a quando non sarà scritto il documento 2022-2024.
 
Fuori dal consiglio regionale invece ci sarà la manifestazione della Cgil che sarà in presidio dalle 10 alle 12 del mattino e che terrà anche una conferenza stampa per spiegare le ragioni della non condivisione del Pos e il comitato Spontaneo Cacciamoli che si presenterà davanti a Palazzo D'Aimmo per la stessa ragione. Sarà il preludio di un autunno caldo di protesta oppure la replica di quanto già visto nei tempi in cui la pandemia ha raggiunto il suo picco in Molise? Lo sapremo solo seguendo ciò che accadrà lunedì dentro ma soprattutto fuori dall'aula.