CAMPOBASSO, ORDINANZA DI GRAVINA CONTRO LA MOVIDA: LOCALI CHIUSI ALLE DUE - Molise Web giornale online molisano

Campobasso, ordinanza di Gravina contro la movida: locali chiusi alle due

Il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, ha firmato un'ordinanza che estende a tutto il mese di ottobre le limitazioni che riguardano bar, pub e ristoranti nella città. 

Queste le motivazioni addotte dal primo cittadino:

«Il centro urbano cittadino, da lungo tempo è interessato, specie nelle ore notturne e specie nel corso della stagione estiva e autunnale,, da fenomeni di disturbo della quiete pubblica derivanti dalla presenza di persone,  soprattutto in prossimità di locali esercenti attività di somministrazione di alimenti e bevande, oltre che di generi alimentari;  il fenomeno è collegabile all’uso ed abuso di sostanze alcoliche, che alterando le funzioni psichiche dei consumatori, infonde l’adozione di comportamenti assolutamente disdicevoli e tali da minare la tranquillità, il diritto al riposo dei residenti con effetti negativi sulla qualità urbana e sulle condizioni di vivibilità degli spazi pubblici, spesso interessati da fenomeni di abbandono di rifiuti quali contenitori in plastica e vetro, con ulteriore detrimento al decoro ed alla sicurezza dei luoghi».

L'ordinanza prevede:

che i pubblici esercizi di somministrazione alimenti e bevande (Bar, Ristoranti, Pizzerie, Pub, Gelaterie,  Yogurterie ed esercizi affini) nonché gli esercizi di vicinato o laboratori artigianali, questi ultimi con vendita  anche da asporto ed i circoli privati, siti nell’area urbana, osservino l’orario di chiusura entro e non oltre le ore  2:00, con riapertura a partire dalle ore 4:30per ragioni di sicurezza e decoro urbano, il divieto di vendita in contenitori di vetro, di bevande alcoliche e  analcoliche da asporto, tra le 23 e le 6, ammettendo la vendita da asporto solo in bicchieri di plasticanel rispetto della normativa afferente gli impatti acustici, è assolutamente vietata la diffusione sonora  all’esterno ed i pubblici esercizi devono rispettare il DPCM del 14/11/97 e i limiti della zonizzazione acustica  comunale pena l’irrogazione di specifiche sanzioni; altresì, su tutto il territorio cittadino: il divieto di vendita da asporto di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione da parte dei pubblici esercizi (es0bar e ristoranti), dalle ore 02:00 alle ore 7:00, che gli esercizi commerciali di vendita di generi alimentari osservino l'orario di chiusura entro le ore 21,30; il divieto di detenzione e consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione sulle aree pubbliche, compresi parchi, giardini e ville aperte al pubblico, dalle ore 02.00 alle ore 07.00; il divieto di vendita di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, per l'asporto, nelle attività artigianali, di commercio ambulante nonché tramite distributori automatici, dalle ore 24:00 alle ore 07:00.