PROGETTO MOLISANO MOLTO APPREZZATO IN ITALIA E ALL'ESTERO: SPORTELLO 4.0 - Molise Web giornale online molisano

Progetto molisano molto apprezzato in Italia e all'estero: Sportello 4.0

In Molise due aziende hanno messo a punto un progetto innovativo molto apprezzato nel nord Italia e all’estero. Si tratta dello Sportello 4.0, un prodotto ideato dalla Secretel e dalla On Site Support, due società da tempo impegnate nello sviluppo di software d’avanguardia. Lo sportello 4.0 (o Sportello Remoto-Sportello ReWeb) è un innovativo sportello virtuale che permette di offrire più servizi e ottimizzare i costi. Molto indicato per tutte le società, enti e privati o strutture della pubblica amministrazione che abbiano un front office per l’accoglienza del pubblico. Grazie allo sportello di nuova generazione, si possono offrire gli stessi servizi disponibili nelle grandi città, anche nei piccoli uffici dislocati in territori limitrofi. Uno degli esempi di attivazione è l’università di Asti “UNIASTISS –Polo Universitario Rita Levi Montalcini” che per prima ha installato il software e ha già attivato la segreteria per gli studenti. «L’attivazione di questa postazione costituisce un passo concreto nella direzione del miglioramento dei servizi agli studenti» ha riferito il Rettore Gian Carlo Avanzi alla fine dei lavori. «La nostra frammentazione geografica in più sedi, che ha sempre costituito un plus culturale e territoriale ma anche una sfida organizzativa assai impegnativa, oggi può contare su uno strumento tecnologico in più che migliora l’esperienza universitaria dei nostri iscritti». Presente anche il presidente del consorzio Asti Studi Superiori Mario Sacco che riguardo al progetto dello sportello a distanza installato ad Astiss ha commentato così la scelta. «L’installazione dello sportello telematico presso la sede universitaria Rita Levi Montalcini è un servizio che avvicina lo studente e i territori all’università e lo facilita in tutte le incombenze amministrative necessarie negli anni di studio. Astiss diventa, quindi, la sede di sperimentazione della piattaforma innovativa e di questa scelta sono grato al Rettore e a UPO (Università Piemonte Orientale). Avere a disposizione una segreteria a distanza per il disbrigo in tempo reale di varie pratiche, per richiedere certificati e informazioni, oltretutto in tempi di emergenza e di riduzione di servizi al pubblico dovuti alla crisi sanitaria, è un servizio di indiscussa utilità già per il prossimo anno accademico e per gli anni a venire». In Molise il progetto non si è ancora diffuso nonostante il periodo dell’emergenza Covid, poiché lo sportello 4.0 riduce notevolmente l’esposizione al rischio del contagio. Segnale questo di un'arretratezza digitale molto radicata. Questo dato, purtroppo, nonostante sia il luogo nel quale è stato progettato e da dove viene comunque proposto e sviluppato.