MOLISE PERSI 2MILA RESIDENTI IN SEI MESI: COLPA DEL LAVORO E DEI SERVIZI CHE NON CI SONO - Molise Web giornale online molisano

Molise persi 2mila residenti in sei mesi: colpa del lavoro e dei servizi che non ci sono

Servizi sanitari che mancano, strade ridotte a colabrodo e scomode soprattutto nelle aree interne. Ma soprattutto la piaga sociale del lavoro, che viene ogni giorno meno in una regione che ha sempre più poco da offrire. Sono questi i motivi principale per i quali i molisani non restano a vivere nel territorio dove sono nati.
 
Il bilancio demografico è di Demo Istat  ed è relativo al periodo gennaio-luglio. A gennaio i residenti in Molise erano 296.547 e a fine luglio 294.508. Questa la fotografia che mostra numeri che risultano gravissimi nell’arco di sei mesi:  nella prima metà dell’anno in corso il Molise perde per strada 2.039 residenti. Nel dettaglio, l’Istituto riferisce che a gennaio 2021 i nati sono 129, i morti 463, i nuovi iscritti all’anagrafe 545, i cancellati 605; a febbraio 124 i nati, 261 i morti, 435 gli iscritti, 574 i cancellati; a marzo 160 i nati, 467 i morti, 500 gli iscritti, 570 i cancellati; ad aprile 135 i nati, 360 i morti, 527 gli iscritti e 613 i cancellati; a maggio 131 i nati, 310 i morti, 574 gli iscritti e 608 i cancellati; a giugno 128 i nati, 313 i morti, 526 gli iscritti e 537 i cancellati; a luglio 142 i nati, 331 i morti, 688 gli iscritti e 647 i cancellati. Ad aprile la regione è scesa sotto i 300mila abitanti.