COMUNALI ISERNIA, ECCO I COMMENTI DEI BIG: TOMA TENTA IL RIAVVICINAMENTO CON FDI - Molise Web giornale online molisano
Federico: importante che il Movimento Cinque Stelle non si isoli più

Comunali Isernia, ecco i commenti dei big: Toma tenta il riavvicinamento con Fdi

Al termine delle elezioni di Isernia numerosi sono stati i commenti al voto. In primis la querelle centrodestra vs Fratelli d'Italia 

TOMA: AUSPICABILE IL RIAVVICINAMENTO CON FDI

 

"Il centro destra non ammette diatribe inutili. Quando posizioni personali non si conciliano con il lavoro di squadra, il centrodestra, pur avendo la maggioranza assoluta, ne esce sminuito. Il risultato dovrebbe far riflettere chi non segue le regole della maggioranza, il presidente della Regione Molise, Donato Toma (centrodestra), commentando i risultati delle elezioni amministrative. "Forza Italia - ha aggiunto - ha dimostrato di avere una classe dirigente assennata e competente. Scevro da personalismi, il riavvicinamento (con Fratelli d'Italia ndr) è auspicabile".
Così, interpellato dall'ANSA, il presidente della Regione Molise, Donato Toma (centrodestra), commenta il risultato delle elezioni comunali di Isernia.

 

IORIO: NESSUNA PROPOSTA DI APPARENTAMENTO

"Il risultato sicuramente non esaltante. La campagna elettorale è stata difficile, gli elettori non hanno recepito in modo giusto il messaggio e la spaccatura ha determinato il loro allontanamento". Così all'ANSA il consigliere regionale Michele Iorio (FdI), ex governatore del Molise che ha sostenuto la candidatura di Cosmo Tedeschi alle elezioni comunali di Isernia, uscendo dalla coalizione di centrodestra che ha scelto Gabriele Melogli come sindaco.
 "Sicuramente bisogna ricucire lo strappo - ha aggiunto Iorio -, ma su motivazioni precise e cambiando le impostazioni del centrodestra: a cominciare da Donato Toma e i suoi più stretti collaboratori, in vista del prossimo appuntamento elettorale che è quello delle regionali". In merito a una sua eventuale candidatura Iorio ha dichiarato: "Al tempo, vedremo". Per quanto attiene a un eventuale apparentamento per il ballottaggio: "Lo valuterà il partito - ha anticipato Iorio - apriremo un dibattito interno, ma bisogna che recepiscano i nostri messaggi.
 Al momento, comunque, non ci sono proposte".

 

FEDERICO: L'ISOLAMENTO NON CI PREMIA 

 

"L'isolamento non premia più il Movimento 5 Stelle in alcuna zona d'Italia, ma per riuscire ad essere incisivi e determinanti quando andiamo in coalizione bisogna superare ogni tipo di ambiguità". Così il parlamentare molisano del Movimento 5 Stelle Antonio Federico commenta l'esito delle elezioni Amministrative.     " Abbiamo un nuovo corso avviato con il presidente Giuseppe Conte - prosegue -, abbiamo una Carta dei Valori votata dai nostri iscritti che ci colloca chiaramente in un'area progressista e abbiamo un'esperienza istituzionale e di governo che insegna una cosa: alla lunga, promettere tutto e il contrario di tutto non paga perché non è sostenibile. Quando si è intransigenti nella lotta contro la casta e poi si balbetta sui diritti civili c'è un problema. Oggi tutte queste ambiguità devono essere superate perché non aiutano il Movimento e non aiutano i cittadini ad avere riferimenti certi. Oggi bisogna dire con chiarezza da che parte si vuole stare". 

 

FACCIOLLA: VINCONO I CITTADINI QUANDO SCELGONO DI DARE FIDUCIA

Sui risultati delle elezioni amministrative di ieri  oggi leggiamo diversi commenti nei quali, a seconda del Partito di appartenenza, ci si attribuisce la vittoria o si declinano le responsabilità della sconfitta.
A mio avviso quello che ieri è emerso chiaramente è un ritorno della fiducia degli elettori nei partiti con una struttura solida (PD in primis) e il prevalere netto degli europeisti che hanno spazzato via populisti e sovranisti.
L'esito del voto nazionale e di quello locale molisano, in particolare ad Isernia con la grande quantità di voti dati a Castrataro e alla lista Volt (che vedeva al suo interno una prevalenza di giovani professionisti) ci dice che gli elettori sono tornati a scegliere le competenze, vogliono essere guidati da giovani che hanno capacità e visione.
Infine un dato che non può che farmi piacere, gli elettori ieri hanno dimostrato di avere fiducia in chi si batte da sempre per la realizzazione di processi democratici autentici come per esempio il Partito Democratico, che ieri ha davvero portato a casa un ottimo risultato e che da mesi è al lavoro per la realizzazione delle Agorà, piattaforme di ascolto dei cittadini per la realizzazione dei programmi civili e politici del futuro.
Ma non bisogna fermarsi, sono tanti i cittadini che ieri non hanno votato, hanno espresso il loro dissenso rinunciando al sacrosanto diritto al voto.
Questo significa che c'è ancora tanto da fare, che la fiducia va meritata e conquistata un passo alla volta.
Noi ci siamo, il Partito Democratico c'è e continuiamo a stare sui territori con le persone  con dedizione e coraggio, per costruire ogni giorno un Molise migliore.