METEO: NEL WEEKEND ANCORA VORTICE FREDDO E TEMPORALI - Molise Web giornale online molisano

Meteo: nel weekend ancora vortice freddo e temporali

Ci attende un weekend caratterizzato dalla presenza di un minaccioso vortice freddo che su parte d'Italia continuerà a dispensare temporali, venti forti, ma che comporterà soprattutto un ulteriore calo delle temperature. Dall'ultimo aggiornamento, tuttavia, emerge oggi anche una sorpresa decisamente più positiva.
Ma andiamo con ordine. Su scala generale troviamo ancora un persistente vortice di bassa pressione, sopraggiunto tra mercoledì e giovedì sull'Italia, ma in fase di graduale assorbimento. Sui vicini Balcani invece, ecco avvicinarsi un altro freddo vortice ciclonico che proprio tra sabato e domenica muoverà il suo baricentro verso le aree adriatiche, influenzando così negativamente il quadro meteorologico e mantenendo inoltre attiva una tesa e fredda ventilazione dai quadranti nord-orientali.
Vediamo dunque più nel dettaglio cosa ci aspetta per questo secondo fine settimana di ottobre.
La giornata di sabato si aprirà all'insegna di un meteo assi instabile con piogge sparse sui comparti adriatici e su molti tratti del Sud, mentre al Nord e sul comparto tirrenico l'atmosfera risulterà più tranquilla, anche se piuttosto freddina nelle prime ore del mattino.
Per quanto riguarda le regioni centro-settentrionali, faranno eccezione il Nordovest e la Sardegna, dove una maggiore ingerenza di nubi potrà dar luogo anche a deboli e brevi piovaschi.
Il tempo peggiore però lo troveremo nel pomeriggio a discapito del Sud dove piogge e temporali colpiranno praticamente tutte le regioni mentre andrà lentamente migliorando la situazione sulle centrali adriatiche. Altrove, se escludiamo residue note d'incertezza al Nordovest, il quadro meteorologico si manterrà più tranquillo specie al Nordest dove si potrà godere anche di parecchie ore di sole.
La domenica manterrà un assetto molto simile al sabato, con il Sud e parte delle regioni adriatiche sotto l'influenza del vortice freddo pronto a rinnovare un contesto meteorologico a tratti perturbato, mentre sul resto del Paese la sorpresa sarà costituita dall'avvicinamento da ovest dell'alta pressione delle Azzorre che contribuirà a mantenere uno scenario meteorologico decisamente più stabile.
Infine, uno sguardo alle temperature che faranno registrare un ulteriore raffreddamento: di giorno sarà più apprezzabile al Sud e sulle regioni centrali adriatiche e dunque nelle zone dove il tempo farà più i capricci. Di notte, invece, a salire sul gradino più alto del podio ci penseranno le regioni del Nord e alcuni tratti interni del Centro dove le temperature minime scenderanno ben sotto la soglia dei 10°C con valori anche di 6/7°C sulla Val Padana e ancora più bassi nelle vallate alpine.
Ci attendiamo, giocoforza, le prime brinate della stagione già a partire da quote prossime ai 6/700 metri sui rilievi alpini e a quote un po' più elevate sulla dorsale appenninica settentrionale.