ATTACCO ALLA CGIL, MANIFESTAZIONE ANCHE IN MOLISE: LE ORGANIZZAZIONI FASCISTE VANNO SCIOLTE - Molise Web giornale online molisano
Di Viviana Pizzi
Il lavoro deve tornare ad essere un diritto pieno di cui godano tutte le persone. Il processo di ripresa non può avvenire senza il confronto del Governo con i sindacati. In un momento particolare che necessita di cambiamento per gli ammortizzatori sociali, per il fisco senza trascurare la sanità pubblica, la conoscenza e la scuola.
È il succo dell' intervento da Roma del segretario nazionale della Cgil Maurizio Landini che è stato ascoltato nella sede della Cgil Molise come in tutta Italia nelle camere del Lavoro presenti. I sindacati vogliono un paese che deve essere ricostruito con l' unità sociale.
 
In Molise a sostenere il segretario regionale Paolo De Socio, che ha rivendicato gli stessi concetti di Landini nella nostra intervista effettuata durante il presidio a Campobasso, oltre ai rappresentanti di ogni categoria c' era anche il deputato Antonio Federico, parlamentare presente a esprimere la netta condanna all'episodio squadrista e fascista di Roma che si è spostata ieri dalla Cgil anche davanti alla Camera. Nell' incontro all'interno a esprimere la condanna a questi episodi anche la consigliera regionale del PD Micaela Fanelli.
 
Sabato 16 ci sarà una grandissima manifestazione antifascista e democratica a cui oltre alla Cgil parteciperanno anche Cisl e Uil chiedendo che tutte le associazioni che si rifanno al fascismo vadano tutte sciolte.