SCARABEO PRECISA LA LINEA DI FDI «MAI SCESI A PATTI CON LA SINISTRA. GLI ELETTORI VALUTANO LE PROPOSTE» - Molise Web giornale online molisano

Scarabeo precisa la linea di FDI «Mai scesi a patti con la sinistra. Gli elettori valutano le proposte»

Entra nel merito del ballottaggio di Isernia anche l'esponente di Fratelli d'Italia, ex consigliere regionale, Massimiliano Scarabeo. Fratelli d'Italia ha partecipato alla gara elettorale contribuendo alla non vittoria al primo turno di Gabriele Melogli, infatti, la lista si è presentata in una diversa coalizione del centrodestra appoggiando Cosmo Tedeschi. In una nota, l'eponente del partito della Meloni descrive la politica regionale viziata da strategie di inganno.
«Nel corso della mia umile esperienza ho imparato, anche a mie spese, che la politica poggia sull’armonia di intenti. La situazione politica odierna, partendo dalla città di Isernia per finire all’istituzione regionale, sembra poggiarsi su strategie di inganno che fanno leva sul sentimento di chi nella Politica, quella con la" P maiuscola", ci crede per davvero.
Sono già pronti, loro, quelli dell’inganno, con bicchieri di champagne avendo ottenuto, credono, la spaccatura e l’umiliazione degli alleati, o possibili tali. Non si gioca, non si è mai giocato, per il rafforzamento della coalizione di governo. Soprattutto non si è mai guardato e non sono mai state fatte scelte per il bene della collettività.
Non mi ritrovo in questo scellerato modo di ragionare,che nulla ha a che vedere con ciò in cui credo. Credo che se il Molise fosse Roma, anche Giorgia Meloni sarebbe della mia stessa opinione.
Spero che anche chi rappresenta la voce di Giorgia Meloni in Molise dica a chiari lettere a tutto il popolo molisano che Fratelli d’Italia è il partito, l’unico, che per coerenza è sempre rimasto fedele al centrodestra.
FDI è il partito che a livello nazionale non è mai sceso a patti con la sinistra. E che FDI è il partito coerente che, come avviene in una competizione elettorale, chiede ai suoi elettori di votare valutando le proposte programmatiche degli schieramenti in campo. Secondo coscienza» conclude Massimiliano Scarabeo.