ISERNIA, 5 ARRESTI: GUIDA IN STATO D'EBBREZZA E SMALTIMENTO IRREGOLARE DI RIFIUTI - Molise Web giornale online molisano

Isernia, 5 arresti: guida in stato d'ebbrezza e smaltimento irregolare di rifiuti

I militari della Compagnia di Isernia, nell’ambito dei servizi giornalieri, svolgono un accurato controllo del territorio diretto ad esercitare mirata  azione preventiva e di contrasto a fenomeni di illegalità.

L’attenzione è rivolta anche verso il malcostume di alcune persone di abbandonare rifiuti di vario genere su terreni, in assoluto spregio delle norme che regolano tale settore finalizzate a tutelare la salute e l’incolumità dei cittadini nonché l’ambiente.       

In particolare i militari delle Stazioni di Forli del Sannio hanno individuato un cittadino intento a gettare su un terreno demaniale una vetusta lavatrice, mentre i carabinieri della Stazione di Macchiagodena hanno colto un’altra persona che, sul retro della propria  abitazione,  aveva acceso un fuoco per bruciare rifiuti domestici anzichè smaltirli nelle forme regolamentate. Entrambi gli interessati sono stati segnalati alle competenti autorità per le relative sanzioni di carattere amministrativo e penale. 

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, invece, nel corso dei quotidiani servizi di vigilanza alla circolazione stradale hanno proceduto nei confronti di tre conducenti sorpresi alla guida delle rispettive autovetture in condizioni psicofisiche alterate, conseguenti all’abuso di sostanze alcooliche.

Gli stessi, che avevano manifestato da subito specifica sintomatologia, quale alito vinoso, all’ esito del controllo con etilometro hanno evidenziato tassi alcoolemici superiori alla soglia consentita.  Di conseguenza le patenti di guida sono state ritirate, per la relativa sospensione da 6 mesi a 12 mesi, le autovetture affidate in custodia a terzi e gli interessati segnalati alla locale A.G., trattandosi di violazione di carattere penale.    

L’azione di prevenzione e contrasto dell’Arma continua incessante ponendo il massimo sforzo al fine di assicurare un costante e capillare controllo del territorio.