IL POS 2019-2021 NON S'HA DA FARE: ARRIVA ANCHE L'IMPUGNATIVA NEUROMED - Molise Web giornale online molisano

Il Pos 2019-2021 non s'ha da fare: arriva anche l'impugnativa Neuromed

Questo Pos 2019-2021 non s'ha da fare. Oltre a comitati e comuni (Campobasso in testa con molta probabilità) ora a schierarsi contro il  commissario ad acta Donato Toma anche l'istituto Neuromed di Pozzilli. Dagli interventi che sono arrivati nel monotematico del 27 settembre soprattutto dal consigliere regionale Gianluca Cefaratti (molto vicino all'eurodeputato Patriciello) si era già capito che il programma operativo sanitario non era piaciuto a questo privato. 
 
E di qualche ora fa la notizia che l’Istituto Neuromed ha dato incarico ai propri avvocati di impugnare il POS 2019/2021 adottato con DCA 94/2021 lo scorso 9 settembre, ritenendo che sia fortemente danneggiato l’unico Istituto di ricerca e cura a carattere scientifico esistente in Molise.

Un Piano Operativo redatto senza una preventiva analisi del fabbisogno del territorio né tenendo conto delle Eccellenze presenti sul territorio che meritano di essere salvaguardate.

Dalla lettura del menzionato Programma operativo è emerso in maniera chiara ed inequivocabile la penalizzazione della componente del nostro Istituto, Ente di rilievo nazionale ed unico IRCCS della Regione Molise, che nel corso degli anni ha da sempre garantito il diritto alla salute dando costantemente una risposta significativa alla domanda di assistenza.