OPERAZIONE "MARE SICURO 2021", IL BILANCIO DELLA GUARDIA COSTIERA: SALVATE CIRCA 200 PERSONE - Molise Web giornale online molisano

Operazione "Mare Sicuro 2021", il bilancio della Guardia Costiera: salvate circa 200 persone

di Benedetta Tirolese
Si è chiusa con numeri importanti e un bilancio soddisfacente l'operazione "Mare Sicuro 2021" a Termoli con il salvataggio di circa 200 persone. Tra le azioni più significative portate avanti dalla Guardia Costiera - che ne ha illustrato i dettagli nella conferenza stampa odierna - l'intervento per domare un incendio sviluppatosi su un traghetto che poteva avere conseguenze molto serie per le 70 persone a bordo, la gestione dell'emergenza nelle fasi più concitate del rogo, propagatosi a sud del porto turistico di Campomarino distruggendo la famosa pineta, per mettere in salvo i bagnanti e, addirittura, il rinvenimento di un mezzo anfibio risalente alla II guerra mondiale a poche miglia dalla costa. 
 
Molto soddisfatto il comandante della Guardia Costiera, Amedeo Nacarlo, che ha messo in luce la perizia, diligenza e professionalità dimostrata dagli equipaggi delle imbarcazioni interessate nelle operazioni di recupero sia dei passeggeri diretti alle Isole Tremiti il 13 giugno sia dei gruppi di turisti radunatisi sulle spiagge di Campomarino in occasione degli incendi del 1° agosto che hanno contribuito alla buona riuscita dell'intervento coordinato dalle forze dell'ordine. In particolare - ha evidenziato Nacarlo - è stato determinante la sinergia tra le diverse unità navali che hanno operato in contemporanea durante il salvataggio. 
 
Un ulteriore motivo di orgoglio è stato rappresentato dal rinvenimento, a poche miglia dalla costa prospiciente il Lungomare Nord, di un mezzo anfibio della Seconda Guerra Mondiale, definito un "evento strano e particolare". Grazie alla prontezza degli uomini della Guardia Costiera, i proiettili d'artiglieria a bordo del veicolo sono stati fatti brillare al largo e in sicurezza. Infine, il comandante Nacarlo ha rimarcato l'importanza degli interventi messi in campo per arginare l'occupazione abusiva del demanio pubblico durante la stagione estiva che rappresenta una piaga purtroppo ancora presente e difficile da debellare.