IL PICERNO FERMA LA CORSA DEL CAMPOBASSO CON UN PARI AL SELVAPIANA: 1-1, TANTE OCCASIONI PER I ROSSOBLU - Molise Web giornale online molisano

Il Picerno ferma la corsa del Campobasso con un pari al Selvapiana: 1-1, tante occasioni per i rossoblu

Continua il cammino a passo lento tra le mura del Romagnoli: nelle cinque gare interne i lupi sono riusciti ad imporsi una sola volta, raccogliendo tre sconfitte ed il pari odierno. Un misero bottino di appena quattro punti che stride con il ruolino di marcia imposto in trasferta che ha fruttato, invece, ben undici punti.

Un aspetto di non poco conto sul quale mister Cudini dovrà lavorare per cercare di non perdere troppi punti preziosi che, alla fine della stagione, potrebbero risultare decisivi.

La stagione è ancora lunghissima e la classifica generale rispetta in pieno gli obiettivi stagionali prefissati lasciando, tuttavia, un po' di rammarico per le occasioni perse.

La gara odierna inizia bene per i rossoblù che spingono fin dai primi minuti: Emmausso prima e Liuguori poi, mettono in seria difficoltà la retroguardia lucana. Al quarto d’ora è ancora il numero 10 molisano a provarci sparando un missile da fuori area respinto da Viscovo.

Il gol è nell’aria ed arriva puntuale al minuto 16: dagli sviluppi di un calcio di punizione la sfera arriva tra i piedi di Liguri che lascia partire un cross verso il centro dell’area di rigore. Sfortunata la deviazione di Ferrani che tocca quel poco che basta a spiazzare il suo portiere e a realizzare il più classico degli autogol.

Alla mezz’ora i biancorossi cercano di reagire con Vivacqua che in una mischia furibonda centra prova la conclusione ravvicinata ma Raccichini è attento e devia in corner.

Sul finire di primo tempo Candellori conclude dal vertice destro dell’area di rigore con un tiro potente ma poco preciso.

Nella seconda frazione di gioco i lucani cambiano passo e, al 58’, Pitarresi centra in pieno la traversa direttamente da calcio di punizione.
Un minuto più tardi, dagli sviluppi di un corner, Gerardi raccoglie una palla vagante e firma il gol del pareggio.

Il Campobasso accusa il colpo ma cerca ugualmente di reagire. Nel finale Emmausso ci prova con un gran tiro da fuori ma senza fortuna.

Al 90’ il neo entrato Rossetti si invola in contropiede e, per poco, non trova il gol vittoria.

Pareggio che, per quanto visto in campo, risulta essere sostanzialmente giusto. Il Campobasso raccoglie comunque un buon punto che muove la classifica in vista del prossimo difficile match in programma per domenica prossima, 31 ottobre, contro un Messina sicuramente voglioso di riscattarsi della brutta sconfitta incassata, quest’oggi, in quel di Castellammare di Stabia.

 

Formazioni

 

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini; Fabriani, Menna, Dalmazzi, Vanzan; Tenkorang, Nacci, Candellori; Emmausso, Parigi, Liguori

A disposizione: Zamarion, Coco, Sbardella, Rossetti, Pace, Martino, De Biase, Giunta, Persia, Magri, Vitali

Allenatore: Mirko Cudini

 

AZ PICERNO (4-5-1): Viscovo; Finizio, Ferrani, Pitarresi, Vivacqua; Reginaldo, Guerra, De Franco, De Ciancio; Gerardi

A disposizione: Albertazzi, Vanacore, Allegretto, De Cristofaro, Dias, Dettori, Stasi, Terranova, Coratella, Carrà, Viviani, Setola

Allenatore: Antonio Palo

 

Arbitro: Scarpa di Collegno