LA "CITTÀ DEI MISTERI" DIMENTICA I PEZZI (PREGIATI): CAMPOBASSO SOTTERRANEA E FONTANAVECCHIA - Molise Web giornale online molisano

La "Città dei Misteri" dimentica i pezzi (pregiati): Campobasso Sotterranea e Fontanavecchia

di Antonio Di Monaco
La guida ufficiale della citta di Campobasso, presentata poco tempo fa dall'amministrazione comunale, nasce già "monca". E non su dei dettagli da poco. Nel volume che promuove la "Città dei Misteri" mancano nientemeno che la Campobasso Sotterranea, un substrato ricco di storia e legato alla riscoperta di un patrimonio raro, se non unico nel suo genere con escursioni nei luoghi più affascinanti e suggestivi del ventre della città e Fontanavecchia, il lavatoio pubblico ai piedi dei Monti più caro ai campobassani, avendo ispirato da sempre poeti e cantautori, come Lino Tabasso, Turillo Tucci, Tonino Armagno, Franz Paolone, Pietro Di Tore altri e, risalente, con tutta probabilità, agli albori del XVII secolo. 
 
"Spero si tratti di una “svista” - ha scritto sui social il capogruppo del Pd in Consiglio comunale, Giose Trivisonno - il non aver inserito la visita della Campobasso Underground e Fontanavecchia. La Guida, quindi, va già aggiornata". Per tutta risposta, l'esponente di maggioranza, Nicola Simonetti, ha replicato al post: "Caro Consigliere, mancheranno sicuramente tantissime cose, ma almeno ora abbiamo qualcosa da aggiornare! Non c'era mai stata, adesso c'è". Poi, in un altro commento, lo stesso Simonetti ha provato a giustificarsi: "Può accadere una distrazione... Siamo al tempo di un continuo discutere di 'tolleranza' e, se capita su una pubblicazione una mancanza, non credo sia la fine del mondo". Gli si potrebbe contro-replicare che dipende dal valore di ciò che manca. E la Campobasso sotterranea e Fontanavecchia non sono di certo bruscolini.