“LA BUONA TERRA – PERCORSI DI INCLUSIONE SOCIALE NEL BASSO MOLISE” - Molise Web giornale online molisano

“La Buona Terra – percorsi di inclusione sociale nel Basso Molise”

"Sempre più spesso le nostre campagne appaiono essere luogo di sfruttamento, violenza e sopraffazione. Per noi la Terra vuole rappresentare, al contrario, un luogo di legalità, accoglienza ed inclusione socio-lavorativa, per ridare dignità alle persone ed al lavoro. "

E' quanto si legge in una nota de " La città degli invisibili", Ass. Faced (Famiglie contro l'emarginazione e la droga), i quali lanciano un appello affinchè il loro progetto venga votato nel bando promosso da Confagricoltura per l’agricoltura sociale.

Con “La Buona Terra – percorsi di inclusione sociale nel Basso Molise”, abbiamo scelto di impegnarci per questo. Il largo partenariato progettuale è composto da Società Semplice Agricola Tenuta Almerita, Il Noce soc. coop. sociale Onlus, ASSOCIAZIONE Fa.C.E.D.  (famiglie contro l’emarginazione e la droga) Onlus, Azienda Agricola di Marino Maurizio, Caritas diocesana di Termoli-Larino, Fondazione Istituto Gesù e Maria-Cittadella della Carità e Coop. Sociale Piazza Grande. 

Con il progetto vogliamo, tutti insieme, realizzare percorsi formativi in ambito agricolo con il coinvolgimento di circa 15 persone, tra minori e giovani in situazione di disagio sociale, rifugiati e richiedenti asilo. Per favorire l’inserimento lavorativo, inizialmente di 2 dei beneficiari del percorso, verrà costituito, un ramo d’impresa ortivo, denominato “L’Orto degli Ulivi”. 

A conclusione del progetto, verrà promosso un Festival sull’Ecologia Integrale, come enunciata dall’Enciclica Laudato Sì, aperto alla comunità e con l'accoglienza ed il soggiorno di persone in difficoltà sociale. Durante il Festival i beneficiari del progetto potranno confrontarsi con utenti senza dimora della Coop Piazza Grande di Bologna per rafforzare la conoscenza e lo scambio di buone prassi.

Un progetto, con numerose azioni, per una grande sfida da vincere insieme."

E’ possibile sostenere il progetto con un semplice click fino al 25 novembre