METEO: TEMPERATURE FOLLI TRA POCO, L'ITALIA SARÀ SPACCATA TRA GELATE E CALDO DA PRIMAVERA - Molise Web giornale online molisano

Meteo: temperature folli tra poco, l'Italia sarà spaccata tra gelate e caldo da primavera

Se il tempo fa i capricci i termometri non stanno certo a guardare, costretti ovviamente a subire gli effetti di un'atmosfera piuttosto dinamica.
E non è affatto finita: prepariamoci a temperature folli con l'Italia che nei prossimi giorni sarà letteralmente spaccata in due tra un clima quasi invernale, con gelate notturne o mattutine e un caldo decisamente fuori stagione, quasi primaverile!
Vediamo dunque cosa sta per accadere sul fronte termico.
I primi movimenti di un certo rilievo si registreranno già nel corso di mercoledì 3 novembre quando una seconda (quasi) consecutiva perturbazione inviata da un inesauribile ciclone Poppea provocherà un nuovo severo peggioramento del tempo unitamente a una generale, seppur contenuta, diminuzione delle temperature massime al Centro-Nord, mentre al Sud tutto non sono attese ancora grosse variazioni.
In seguito, dopo un giovedì 4 dove i termometri rimarranno in una sorta di limbo, ecco che da venerdì 5 le correnti d'aria ruoteranno dai quadranti settentrionali al Centro-Nord, mentre i venti resteranno ancora orientati da quelli meridionali al Sud.
Risultato? Sui comparti centro-settentrionali del Paese l'arrivo di aria fredda comporterà un calo delle temperature, soprattutto di notte, mentre al Sud avremo una maggiore ingerenza delle correnti calde in risalita dal nord Africa, richiamate dalla circolazione ciclonica Poppea, il cui centro motore è in pieno Atlantico.
Questo scenario, se tutto verrà confermato, si protrarrà anche per i giorni successivi, tant'è che a cavallo del prossimo weekend il Nord e le aree interne del Centro dovranno fare i conti con un freddo davvero insidioso di notte e nelle ore prossime all'alba, quando si potranno formare addirittura delle estese gelate fino alle aree di pianura! Tra sabato 6 e domenica 7 novembre, infatti, in città come Milano, Torino e Trento i valori termici scenderanno di pochissimi gradi sopra lo zero fino addirittura a sfiorarlo o ad andare sotto, come a Bolzano.
Al Sud, invece, sembrerà di essere quasi in primavera inoltrata con i termometri capaci di salire fino a toccare punte di 25/26°C (ma localmente anche oltre), come per esempio in Sicilia.