NUOVO CODICE DELLA STRADA. MULTE: MONOPATTINI, PARCHEGGI, MOTORINI. LE NOVITÀ - Molise Web giornale online molisano

Nuovo codice della strada. Multe: monopattini, parcheggi, motorini. Le novità

Di Dafne D'Amico 

Dopo l’approvazione alla Camera, via libera anche al Senato. Le Regole entreranno in vigore entro il 10 novembre 2021. Le modifiche sono state approvate con 190 si, 34 no e nessun astenuto. Nel provvedimento “ omnibus” su infrastrutture e trasporti c’è una parte dedicata alle nuove regole della mobilità. Dai monopattini ai parcheggi ai telefonini al foglio rosa, ai passaggi a livello e alle sanzioni per le pubblicità sessiste: vediamo cosa cambia per quella data, infatti, il decreto dev’essere obbligatoriamente convertito in legge, pena la sua scadenza. “  La  presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale”. Il nuovo codice della strada e le 10 regole da seguire: 

Telefoni alla guida – Non ci saranno sospensione e super multe della patente alla prima violazione dell’uso del cellulare alla guida dopo almeno 5 anni di promesse; nulla sul “ drogometro” con un’attesa che ha ormai superato gli undici anni dopo la mancata introduzione di un apparecchio che certificasse l’assunzione di sostanze stupefacenti prima di mettersi alla guida, previsto dalla legge 120/2010.

Parcheggi rosa – Arrivano gli stalli in rosa. Sosta gratuita per le donne in gravidanza o i genitori con un bambino di età non superiore a due anni. Saranno muniti di contrassegno speciale, denominato “ permesso rosa”. Ma non si specifica se il minore debba essere a bordo. Per gli addetti ai lavori, così si rischiano abusi.

Parcheggi disabili –Il decreto riserva un’attenzione speciale. Raddoppia la multa per chi occupa uno spazio abusivamente ( sanzioni da 168 a 672 euro). E triplicano i punti decurtati dalla patente per gli “ abusivi”, saranno sei (oggi attualmente sono 2). Ma sarà multato e perderà tre punti anche chi, pur avendo diritto al parcheggio, non osserverà le regole. Dal 1° gennaio i disabili potranno anche sfruttare le strisce blu, gratuitamente, se i posti riservati sono occupati.

Multe – I soldi delle multe sono impiegati dagli enti locali che non solo dovranno pubblicare una relazione annuale sulla destinazione dei relativi proventi ma avranno anche l’obbligo di rendere noti tali dati sul loro sito istituzionale.

Monopattini – Nuovi limiti di velocità per i nuovi mezzi della mobilità elettrica che potranno viaggiare a 6 Km/h nelle aree pedonali (già oggi è così) e a 20 Km/h in tutti gli altri casi ( anziché 25 km/h com’è ora). Obbligo di frecce e freni dal 1° luglio 2022. I mezzi già in circolazione dovranno adeguarsi entro il 1° gennaio 2024. Salta l’obbligo di casco per i maggiorenni (resta solo per i minorenni). I mezzi potranno essere condotti solo da persone che abbiano compiuto i 14 anni. Vietata la circolazione sui marciapiedi, in quel caso è consentito solo condurli a mano. Vietato circolare contro mano salvo nelle strade con doppio senso ciclabile. Le aree di sosta dovranno essere individuate dai Comuni.

In motorino o moto senza casco – Passeggero senza casco su moto e motorini: sarà multato anche il conducente, qualunque sia l’età del trasportato.

PatenteIl foglio rosa durerà 1 anno e non più sei mesi. L’esame di guida potrà essere ripetuto tre volte ( oggi solo due).

Fauna selvatica – Nella disposizione approvata, si prescrive ai soggetti che progettano ed eseguono lavori per le infrastrutture di tipo stradale, autostrade e ferroviario di prevedere opere complementari per consentire il passaggio in sicurezza di fauna selvatica nelle aeree in cui è maggiore la loro presenza nel territorio.