PFIZER PRESENTA LA PILLOLA ANTI COVID: «EFFICACE ALL’89%» - Molise Web giornale online molisano

Pfizer presenta la pillola Anti Covid: «Efficace all’89%»

Si chiama Paxlovid, è prodotta da Pfizer e si inserisce in una nuova frontiera di farmaci che puntano a curare il Covid-19, l’infezione nata dal Coronavirus. L’azienda farmaceutica statunitense ha presentato i primi dati sull’efficacia di questa pillola: secondo un’analisi intermedia è in grado di ridurre il rischio di ricovero o di morte dell’89%. Prima di essere disponibile sul mercato, la pillola deve ottenere l’approvazione dagli enti farmaceutici dei diversi Paesi.
 
Si tratta di dati parziali: risultati completi di entrambi gli studi non sono ancora disponibili. Lo studio di Pfizer è stato condotto su 1219 pazienti. I ricercatori Pfizer hanno analizzato il numero di ricoveri o decessi tra individui affetti da casi leggeri o moderati di Covid-19 che avessero almeno un fattore di rischio che avrebbe potuto portare ad un aggravamento dell’infezione, come ad esempio obesità o età avanzata. Solo lo 0.8% dei soggetti cui è stato somministrato il Paxlovid sono stati ricoverati e nessuno di loro è morto entro 28 giorni dall’assunzione del farmaco. Per i pazienti del gruppo “placebo”, che non hanno ricevuto la pillola, risulta invece un tasso di ricovero del 7% e 7 morti. 

Secondo quanto scrive il New York Times, citando una fonte interna all’amministrazione americana, gli Stati Uniti si sono accordati con Pfizer per la fornitura di 1,7 milioni di dosi di trattamento, con un’opzione aggiuntiva pari a 3,3 milioni. La stessa quantità che riceveranno anche da Merck-MSD. In Italia al momento le trattative con le case farmaceutiche sono ancora in corso. «L'Aifa si è già attivata per acquisire una quantità adeguata del farmaco antivirale orale per il Covid-19 molnupiravir, autorizzato in Gran Bretagna. Ciò al fine che anche l'Italia possa avere a disposizione anche questa arma», ha detto il coordinatore del Cts Franco Locatelli in conferenza stampa il 5 novembre.

Al momento questa pillola è sotto l’attenzione di Fda e Ema, l’unico Paese in cui è stata già approvata è il Regno Unito dove ha ottenuto il via libera il 4 novembre.