38^ ASSEMBLEA NAZIONALE DELL'ANCI,GRAVINA: «BISOGNO CHE IL PNRR PREVEDA DELLE PROCEDURE DI SEMPLIFICAZIONE» - Molise Web giornale online molisano

38^ Assemblea nazionale dell'Anci,Gravina: «Bisogno che il Pnrr preveda delle procedure di semplificazione»

È entrata nel vivo, con la seconda giornata di lavori, la 38^ Assemblea nazionale dell'Anci in corso di svolgimento a Parma. In mattinata sono state affrontate le missioni previste dal PNRR e di interesse dei Comuni, dalla Digitalizzazione, innovazione e competitività attraverso misure che riguardano cultura e turismo, alla presenza di Vittorio Colao, Ministro per l’innovazione tecnologica e la Transizione Digitale, Luciana Lamorgese, Ministra dell’interno e Massimo Garavaglia, Ministro del Turismo ed infine in collegamento Luigi Di Maio, Ministro degli Esteri.

Nel pomeriggio le sessioni sono state dedicate alla rivoluzione verde, alla transizione ecologica e alle infrastrutture per la mobilità sostenibile, con la presenza sia in collegamento che in presenza Renato Brunetta, Ministro per la Pubblica Amministrazione, Enrico Giovannini, Ministro delle infrastrutture e della Mobilità sostenibile e Mariastella Gelmini, Ministra per gli affari regionali e le autonomie. E proprio per discutere di questi temi, sul palco principale di Parma Fiere, struttura che ospita l'Assemblea dei Sindaci, è salito anche il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina. 

Insieme a Gravina sono intervenuti anche Michele Conti, Sindaco di Pisa, Giuseppe Falcomatà, Sindaco di Reggio Calabria, Vera Fiorani, Amministratrice Delegata di RFI, Jacopo Massaro, Sindaco di Belluno, Salvo Pogliese, Sindaco di Catania, Ernesto Tedesco, Sindaco di Civitavecchia, Angelo Sticchi Damiani, Presidente Automobile Club d’Italia.

«Campobasso è a Parma anche perché si è vista riconoscere, con il lavoro fatto e con i tanti progetti presentati e per i quali ha ottenuto finanziamenti, il Pinqua ne è un esempio emblematico ma non isolato, quella centralità nelle politiche di sviluppo del nostro territorio regionale che risulterà fondamentale anche in vista del Pnrr. - ha detto Gravina - Per fare sì che questo momento che segna una nuova fase di interesse da parte del Governo verso gli enti locali, spingendoli a stabilire criteri generali che vadano in direzione di una politica di sviluppo fatta di investimenti lungimiranti, non diventi solo uno strumento narrativo, ma aiuti concretamente le amministrazioni cittadine a centrare obiettivi di crescita che rivitalizzino le nostre comunità in una prospettiva solida e duratura, c'è bisogno che il Pnrr preveda delle procedure di semplificazione destinate ad evitare il più possibile passaggi burocratici che poi limitino la capacità di incidere dei Comuni. 

Sulla Mobilità sostenibile - ha specificato Gravina nel suo intervento - siamo impegnati, innanzitutto, a recuperare anni di politiche su questo tema che, senza veri investimenti, poco o nulla hanno prodotto. In particolare è necessario investire sul trasporto urbano, sulla mobilità sostenibile alternativa, sia quella dolce che quella ciclopedonale. 

I Comuni sono la prima stazione appaltante d'Italia, - ha ricordato il sindaco di Campobasso - ed è per questo che come Comune di Campobasso insisteremo, insieme ad Anci, perché anche su questo tema si prevedano linee d'investimento dirette per i Comuni, bypassando quelle catene burocratiche che troppo spesso condizionano le procedure degli appalti pubblici e la messa a terra, sul territorio, dei finanziamenti».