"NELLA PALUDE INFERNALE". IL NUOVO SAGGIO DELLO SCRITTORE MOLISANO MARCO ALTOBELLO - Molise Web giornale online molisano

"Nella palude infernale". Il nuovo saggio dello scrittore molisano Marco Altobello

Marco Altobello, scrittore, storico e divulgatore culturale molisano, torna in libreria con un saggio incentrato sulla “storia delle guerre del Vietnam”, per citare il sottotitolo del libro. Ben più evocativo è invece il titolo, “Nella palude infernale”, che ben rende la capacità dell’autore di rendere attuale ogni evento storico citato nel saggio. Il libro è nato dallo studio dall’esperienza di due molisani arruolati nella Legione Straniera francese: Vincenzo Altobelli e Andrea Funitto lasciarono Guglionesi negli anni Cinquanta per ritrovarsi nella “palude infernale” che ha visto impantanati prima i francesi e poi gli americani. Come spiega l'autore: “Quella del popolo vietnamita è una storia millenaria, caratterizzata da eventi che rendono il Vietnam una Nazione unica nel panorama globale. Il fascino per la vicenda storica vietnamita, una vera e propria epopea segnata da guerre e lotte secolari per la libertà e l‘indipendenza, nasce dallo studio dell’esperienza di due miei corregionali: Andrea Funitto e Vincenzo Altobelli. Quest’ultimo ha con me un legame familiare in quanto era il fratello di mio nonno. Entrambi, arruolati nella Legione straniera francese, si sono ritrovati a combattere in Indocina. In particolare, Funitto partecipò a quella che può essere considerata una delle battaglie più importanti e significative del ‘900: la battaglia di Dien Bien Phu. La loro storia è residuale rispetto alle vicende raccontate nel libro, che partono dalle origini della civiltà vietnamita per poi focalizzarsi sulla guerra e la tragedia americana, ma, insieme alla relativa documentazione ritrovata, ha rappresentato uno spunto importante da cui partire. Il libro analizza la vicenda vietnamita approfondendo la millenaria storia del Vietnam e l’epopea per la conquista dell’indipendenza del popolo Vietnamita sino alla tragedia rappresentata dalla guerra contro gli Stati Uniti”. Sarà il primo titolo pubblicato nella collana Land University Press, dedicata alla pubblicazione di saggi e testi scientifici e universitari:

http://landeditore.it/landuniversitypress/

Il libro, negli store online dal 27 ottobre è ora disponibile anche nelle librerie

La sinossi

La lunga storia del Vietnam è stata continuamente caratterizzata dalla presenza e dall’occupazione straniera. La secolare aspirazione del popolo vietnamita ad unificare e rendere indipendente il Paese ha portato a lotte e guerre nel corso dei secoli. Una caratteristica comune alle guerre combattute dal popolo del Vietnam risiede nella costante inferiorità nei confronti dell’aggressore. Che si trattasse di Cina, Francia, Giappone o Stati Uniti d’America, il Vietnam si è sempre ritrovato sotto la minaccia di potenze e imperi più grandi e forti. Questo è emerso in modo particolare nella guerra contro gli americani: ad affrontarsi, un esercito di rivoluzionari e di contadini contrapposto alla più grande potenza economica e militare mai apparsa sul pianeta, capace di scaricare sul Vietnam il triplo del totale delle bombe utilizzate durante tutta la Seconda guerra mondiale. Questo aspetto è penetrato a fondo nell’immaginario collettivo fino a creare una rappresentazione da Davide contro Golia che ha spinto l’opinione pubblica internazionale dalla parte dei vietnamiti. A contribuire a tutto ciò fu il fattore mediatico: la Guerra del Vietnam fu la prima ad essere raccontata quasi integralmente dalle telecamere e dai fotografi. Nacque una vera e propria ansia di dover documentare la verità, di riportare in diretta e senza nessun filtro gli orrori della guerra e della tragica epopea che vide impantanati nella palude infernale prima i francesi e poi gli americani. I protagonisti di questa vicenda sono stati presidenti come Kennedy, Johnson, Nixon; abili diplomatici come i due Nobel per la pace Kissinger e Le Duan; generali e figure iconiche del calibro di Ho Chi Minh e Giap… ma soprattutto un popolo, quello vietnamita, e milioni di militari e civili innocenti che persero la vita. Tra questi rimarranno impressi nella storia e nelle coscienze Kim Phuc, la bambina di nove anni ustionata dal napalm e immortalata mentre fuggiva dai bombardamenti; Thích Qu?ng ??c, il monaco buddista fotografato mentre si immolava dandosi fuoco a Saigon per protestare contro il regime di Diem; i bambini, le donne e gli anziani trucidati a My Lai dagli americani; i civili massacrati a Hué dai comunisti vietnamiti. Questo libro è strutturato in modo da presentare ed affrontare questi temi offrendo una panoramica completa, analizzando le vicende storiche, militari, diplomatiche e socio-culturali.
 
Marco Altobello, la biografia

Marco Altobello (Termoli,1984) è un giornalista, docente e storico molisano. Dopo la Laurea con lode in Scienze Politiche, ha iniziato ad occuparsi di ricerca storica, in particolare di storia delle relazioni internazionali. Scrive per diverse testate giornalistiche locali e nazionali. Inserito nel mondo culturale ed accademico locale, dirige la Biblioteca Mediateca Ibrahim Kodra ed è il Direttore dell’Istituzione Turismo e Cultura del comune di Campomarino (CB). Ha già pubblicato il saggio “La crisi di Cuba” (2019).