ACQUA ALLA PUGLIA, TOMA IN CONSIGLIO: "IL MINISTERO DICE CHE IL MOLISE PUÒ, MA DOBBIAMO SOLO CON L'ECCEDENZA" - Molise Web giornale online molisano

Acqua alla Puglia, Toma in Consiglio: "il Ministero dice che il Molise può, ma dobbiamo solo con l'eccedenza"

Il presidente della Regione Donato Toma ha provveduto a fare comunicazioni all'aula relative all'acqua. La riunione si è tenuta al Ministero dell'Agricoltura e hanno partecipato rappresentanti della politica e tecniche molisane e pugliesi. Si trattava del progetto della fornitura della risorsa idrica alla Puglia e si è impegnato il ministro  Stefano Patuanelli. Ha partecipato anche la senatrice di Foggia Gisella Naturale che ha rilevato il rapporto Molise e Puglia per l'acqua è importante per il surplus di acqua del Molise che deve andare alla Puglia. L'accordo consente di portare alla Puglia oltre 20milioni di metri cubi di acqua alla Puglia. Il vicepresidente della Puglia ha espresso parere favorevole mentre il progetto in Molise è fermo per causa del commissario ingegner Napoli. 
 
"C'è una diatriba in corso che stiamo cercando di risolvere - ha dichiarato Toma- è un fatto puramente tecnico". Alla Regione Molise va riconosciuto un giusto compenso ma che può essere quantificato solo successivamente. Niro ha sottolineato che si parla di questo dal 2001 ed è necessario quantificare il surplus dell'acqua del Liscione che viene dispersa in mare. "E' prioritario quantificare il volume dell'acqua, ma deve avere a disposizione i dati necessari. La quantificazione deve tener conto della perdita delle reti idriche che non viene mai quantificata".
 
Secondo l'ingegner Napoli "ci sono state numerose interlocuzioni sul tema dalle quali si rileva la fattibilità del progetto in corso". Il presidente Toma ha continuato a leggere in aula la relazione in cui emerge che il Molise ha le risorse sufficienti per dare acqua alla Puglia. 
"Dobbiamo fornire acqua alle altre regioni - ha sottolineato Toma- ma con l'eccedenza non con altro".