CONFERENZA DEI SINDACI: INCONTRO ONLINE IL CAPO SEGRETERIA DEL MINISTRO DELLA SALUTE - Molise Web giornale online molisano
Gravina: “Necessario intervenire su questioni che non possono essere più rinviate all’infinito”

Conferenza dei Sindaci: incontro online il capo segreteria del ministro della Salute

 

Si è svolta in mattinata, in modalità telematica, una riunione della Conferenza dei Sindaci convocata, grazie all’interessamento dell’onorevole del MoVimento 5 Stelle, Antonio Federico, per discutere delle problematiche che attanagliano la sanità regionale insieme a Massimo Paolucci, capo segreteria del ministro della Salute Roberto Speranza.

 

Il Sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, nel corso del suo intervento, ha sottolineato una serie di punti nevralgici legati alla situazione del sistema sanitario regionale.

 

Partendo dal fatto che il Governo dovrà prendere seriamente in considerazione l’azzeramento del debito della Regione, pena il continuo depauperamento delle risorse e dell'offerta sanitaria in Molise, bisogna però anche intervenire su questioni che non possono essere più rinviate all’infinito, - ha spiegato Gravina - come l’edilizia sanitaria. A tal proposito, l’ospedale Cardarelli ha urgente bisogno di interventi, ma anche va trovato il modo di sviluppare nuove piattaforme di elisoccorso che in una regione come la nostra, come più volte ho ribadito, risultano essere essenziali.”

 

Gravina ha anche parlato del problema del personale e delle assunzioni.

Per ciò che riguarda il personale e le assunzioni – ha aggiunto il sindaco di Campobasso - va sottolineato che le procedure di urgenza possono consentire di assumere in deroga ai normali criteri assunzionali, altrimenti rischiamo che quando una procedura si conclude, trascorrano mesi e mesi senza personale, con un rischio evidente e rilevante sui servizi.”

 

Da parte sua Massimo Paolucci, capo segreteria del ministro, ha detto che il problema delle risorse da destinare sui territori è minore rispetto al passato, visti i fondi che il Governo sta prevedendo, e che i prossimi temi del Ministero saranno le case della salute e la telemedicina, mentre sul tavolo della discussione c’è già anche il discorso legato alla vicenda del Gemelli.