BOCCARDI TIBERIO: PIÙ DI UNO STUDENTE SU TRE TROVA LAVORO E OLTRE 60% CONTINUA GLI STUDI - Molise Web giornale online molisano

Boccardi Tiberio: più di uno studente su tre trova lavoro e oltre 60% continua gli studi

 

Più di  uno studente su tre diplomato al Boccardi Tiberio di Termoli trova lavoro dopo il diploma. E’ uno dei dati più significativi che emergono dall’analisi Eduscopio – Fondazione Agnelli che ogni anno pubblica un dossier sullo stato della scuola italiana. Il dossier evidenzia come l’istituto termolese conti percentuali di impiego tra le più alte in regione Molise. 

Tra gli studenti che trovano lavoro, oltre il 30 per cento riesce ad essere impiegato in una attività “coerente” con il proprio diploma di studio. Anche in questo caso, si tratta di un dato più alto della media delle altre scuole secondarie molisane. 

 

 

Scorrendo i numeri dell’indagine, emerge come a due anni dal diploma quasi il 15 per cento degli studenti ha un contratto a tempo indeterminato.

 

Neet

Tra i diplomati al Boccardi Tiberio, inoltre, si registra una delle percentuali più basse del Molise di “neet” (coloro che cercano un lavoro e non studiano): il 13 per cento mentre la media della regione è ben il 17 per cento. 

 

Università

Un dato particolarmente significativo è il successo formativo degli studenti diplomati al Boccardi Tiberio. 

Il 61 per cento si iscrive all’università, rispetto ad una media regionale pari al 57 per cento. Non solo, a due anni dall’iscrizione all’università il 54 per cento “dei ragazzi del Boccardi Tiberio” continua gli studi senza abbandonare: in Molise, invece, questa percentuale scende al 49 per cento. 

Il 44,1 per cento di chi si iscrive all’università sceglie una facoltà ad indirizzo economico, mentre il 18,5 per cento si incanala verso studi umanistici e il 15,2 per cento sceglie studi giuridici. 

 

“E’ la dimostrazione che la scuola ad indirizzo Tecnico Economico ha una enorme validità per il futuro dei giovani – spiega la dirigente dell’Istituto Boccardi Tiberio, professoressa Concetta Cimmino. L’indagine Eduscopio dimostra come la nostra scuola lavori per il futuro dei giovani molisani, sia che scelgano un lavoro che invece si indirizzino all’università. Ed è per questo – prosegue – che il Boccardi Tiberio è capofila nella rete di scuole italiane che scelgono metodologie didattiche innovative: perché simo consapevoli del peso che la scuola ha nella formazione del futuro del nostro Paese. Prima di scegliere dove iscrivere i propri figli – conclude la Dirigente – è importante che i genitori analizzino questi dati e piuttosto che seguire le mode del momento”. 

 
 
 
 
RispondiInoltra