PMA, ROMAGNUOLO: ARRIVINO PRESTO NUOVE RISORSE PER COPPIE MOLISANE E NON - Molise Web giornale online molisano

Pma, Romagnuolo: arrivino presto nuove risorse per coppie molisane e non

Soddisfazione per la consigliera regionale Aida Romagnuolo. La mozione sulla procreazione medicalmente assistita, discussa nell’ultima seduta del Consiglio regionale, è passata all’unanimità.

L’inquilina di palazzo D’Aimmo ha chiesto lo stanziamento di ulteriori risorse economiche finalizzate a consentire a tutte le coppie molisane, con i requisiti previsti per legge, e costrette a ricorrere alla fecondazione assistita, di accedere al servizio pubblico, potendo contare su un concreto sostegno. Premesso che il Servizio Sanitario Nazionale ha inserito nei Lea la procedura della PMA e considerato che le singole Regioni possono garantire servizi e prestazioni ulteriori rispetto a quelli previste utilizzando risorse proprie, è stato rilevato come in Molise il sistema pubblico non attui tale procedura.  

«Anni fa – ha spiegato la Romagnuolo – il servizio era attivo all’ospedale Cardarelli di Campobasso. Veniva effettuata la fecondazione di II e III livello, non solo per i cittadini molisani, ma anche e soprattutto per molte coppie provenienti da regioni limitrofe. Per dinamiche non molto chiare, tale prestazione è stata improvvisamente interrotta».

La consigliera ha poi impegnato il presidente Toma a dare notizia della Commissione regionale per la PMA prevista dal Decreto n. 98 del 3 settembre 2014, Deliberazione della Giunta Regionale n.236 del 4 giugno 2014, recante: 'Costituzione della Commissione Regionale per la Procreazione Medicalmente Assistita'.