LARINO. L’IMPEGNO DEGLI STUDENTI DELLE CLASSI 3 A, 3 B, I CLASSICO DEL LICEO “F. D’OVIDIO”  PER LA LEGALITÀ   - Molise Web giornale online molisano

Larino. L’impegno degli studenti delle classi 3 A, 3 B, I classico del Liceo “F. D’Ovidio”  per la legalità  

Ha preso avvio il 15 novembre 2021 un percorso per le competenze trasversali e l’orientamento (PCTO) destinato agli studenti del Liceo “F. D’Ovidio” di Larino coinvolti nel progetto “Infiltrazioni delle mafie italiane in alcuni Stati membri dell’UE”. La convenzione sottoscritta dal Dirigente Scolastico, prof. Antonio Vesce, e dal Presidente dell’Osservatorio Antimafia del Molise, Avv. Vincenzo Musacchio, rinnova una consolidata e proficua collaborazione volta alla promozione della cultura della legalità. Il dr. Vincenzo Musacchio  e la dr.ssa Carmela Basile dell’Ufficio Europe Direct della Provincia di Campobasso nella prima giornata hanno introdotto le tematiche oggetto di approfondimento:  le Istituzioni europee, le politiche di coesione dell’UE,  il flusso di fondi comunitari e i sistemi di monitoraggio degli stessi, l’inquinamento dell’economia legale, il giornalismo d’inchiesta. I successivi  incontri, a cui parteciperanno il dr. Franco Roberti, già Procuratore nazionale antimafia e oggi  Parlamentare europeo, le giornaliste Maria Grazia Mazzola del TG1 e Marilù Mastrogiovanni, presidente delle giornaliste del Mediterraneo UE consentiranno ai giovani studenti di condurre un’attenta riflessione sui fenomeni di corruzione, collusione  e sulle infiltrazioni mafiose che inquinano il tessuto economico di vari Paesi dell’UE, sull’art. 21 della nostra Costituzione e l’etica del giornalismo. Le ricerche riguarderanno l’inchiesta di Jan Kuciak circa “Le infiltrazioni delle mafie italiane nei fondi comunitari in Slovacchia”; i reati ambientali e il trasferimento di rifiuti tossici in Romania “L’inchiesta Occhio di bue”; “Le infiltrazioni delle mafie italiane nell’economia legale olandese” - l’inchiesta di Peter De Vries”; “La mafia raccontata dall’interno dell’associazione per delinquere”- incontro online con un collaboratore di giustizia appartenuto alla ‘ndrangheta;  “I rapporti tra mafia e corruzione politica” - l’attentato alla giornalista maltese Daphne Caruana Galizia”. A conclusione del percorso gli studenti presenteranno un report ed un cortometraggio e parteciperanno ad un viaggio di istruzione a Bruxelles presso il Parlamento europeo, accolti e guidati dall’onorevole Franco Roberti.