PETRELLA TIFERNINA, ANCHE PAPA FRANCESCO RAPITO DAI SEGRETI DELLE "PIETRE PARLANTI" DELLA CHIESA DI SAN GIORGIO - Molise Web giornale online molisano

Petrella Tifernina, anche papa Francesco rapito dai segreti delle "pietre parlanti" della chiesa di San Giorgio

di Antonio Di Monaco
I segreti racchiusi ne "Le pietre parlanti - San Giorgio di Petrella Tifernina" sono giunti anche a papa Francesco. Il Santo Padre ha ricevuto in Vaticano il libro dell'architetto Franco Valente sulla "basilica di S. Giorgio a Petrella Tifernina, che è tra i monumenti più intriganti del Molise per la sua particolare anomalia spaziale, per la ricchezza delle elaborazioni figurative, per la grande quantità di elementi formali che attengono alla cultura europea del medioevo, per l’atmosfera generale che influenza anche chi è all’oscuro delle sue vicende storiche". Una ricerca minuziosa e, allo stesso tempo, appassionata tradotta in un libro che, a tratti, ha il fascino della favola. Basti pensare al racconto di Giona inghiottito dalla balena e di San Giorgio che uccide il drago, ovvero due leggende che si incontrano nel tempo delle fiabe orali. Ma il racconto non è una favola, bensì è cronaca, testimonianza. 
 
Pagine, dunque, di “segreti svelati” utile agli studiosi e no, attraverso il fascino di una storia antica, quella di San Giorgio di Petrella, che si intreccia con la storia Longobarda e Normanna di tutto il Meridione. L’estrema accuratezza dell’indagine storica da un lato e la competenza dell’architetto-studioso dall'altro in un impasto letterario di immediata chiarezza. “In nome del Molise, mia terra amatissima”, come ebbe a spiegare l’autore, il quale è riuscito a dare nel suo libro la parola alle “pietre”. Esse sono i bassorilievi, le sculture, le facciate, il “bestiario medievale” che accompagna tanta architettura storica di quel periodo e che anche papa Francesco, sensibile al fascino dell'arte e della storia, potrà gustare.