POS 19-21, TERMINATE LE DISCUSSIONI DAVANTI AL TAR PER OTTENERE LA SOSPENSIVA: DECISIONI NELLA GIORNATA DI DOMANI - Molise Web giornale online molisano

Pos 19-21, terminate le discussioni davanti al Tar per ottenere la sospensiva: decisioni nella giornata di domani

Sono terminate questa mattina le discussioni sui ricorsi al Tar relativi alle richieste di sospensiva per arrivare all'annullamento del Programma Operativo Sanitario (Pos). Le decisioni dovrebbero arrivare nelle prossime ore. Sui tavoli dei giudici amministrativi le richieste degli avvocati dello studio Iacovino e quelle di Romano, Ruta, Zezza e Morgese.
 
Il ricorso del Comune di Campobasso e del Comitato Pro Cardarelli riguarda il problema dell'ictus emorragico. Un pos dove si prevedono i ricoveri a Benevento e Foggia ma poi sprovvisto degli accordi di confine in tal senso. 
 
Gli avvocati hanno chiesto la sospensiva relativamente a questo profilo per ripristinare le cure e la possibilità di trattamento dei pazienti tempo dipendenti anche perché in Molise non è previsto il servizio di elisoccorso Le decisioni del giudici sono attese tra domani e venerdì visto il numero di ricorsi su cui bisogna esprimersi. 
 
Discussi anche i ricorsi  del Forum della Sanità e di due Comuni, Rita Matticoli per conto dell’associazione Casa dei Diritti (capofila del ricorso) assieme al Comune di Guglionesi, da Laura Venittelli per conto di tre associazioni di consumatori nazionali, del Partito Democratico e di due consiglieri di opposizione al Comune di Montenero e da Vincenzo Fiorini e Giuseppe Fabbiano per conto del Comitato San Timoteo.

Oltre a chiedere di sospendere il Pos si è chiesto anche di disattivare gli effetti del Decreto Balduzzi sul Molise. Contro la sospensiva durante l'udienza si sono costituiti il commissario Donato Toma e il dg Asrem Oreste Florenzano. Costituzione anche per Neuromed tramite l'avvocato Salvatore di Pardo.