POS, VINCE LA LINEA DEL COMMISSARIO TOMA: RESPINTI I RICORSI DELLE ASSOCIAZIONI E DEI COMUNI - Molise Web giornale online molisano
I giudici amministrativi non lo ritengono dannoso perché privo dei decreti attuativi che metterebbero a rischio la sanità molisana

Pos, vince la linea del Commissario Toma: respinti i ricorsi delle associazioni e dei comuni

Il Pos 19-21 continua nella sua efficacia, Infatti Il Tar Molise ha respinto i ricorsi presentati dalle associazioni, dai comitati e dalle amministrazioni comunali che ne chiedevano la sospensione con urgenza. Passa quindi la linea del Commissario ad acta Donato Toma. Il dispositivo è stato reso noto nella tarda mattinata di oggi dai giudici del Tribunale amministrativo- 

I giudici amministrativi hanno ritenuto che il programma operativo sanitario non rappresentasse un “un danno grave e irreparabile” per la sanità molisana.  La sospensiva non è stata concessa perché il documento prodotto e firmato da Toma, come aveva lui stesso spiegato nella conferenza stampa di presentazione "non possiede una concreta ed immediata efficacia lesiva degli interessi della parte ricorrente. Quest’ultima – scrivono ancora i giudici – non ha individuato nelle specifiche disposizioni del Pos che siano provviste già nell’attualità di un effetto operativo lesivo. Soltanto con l’eventuale adozione dei provvedimenti attuativi dell’atto programmatorio potrà essere eventualmente riscontrata, in concreto, una portata lesiva del POS, la quale allo stato si presenta invece non attuale, ma solo meramente potenziale”.

Ai ricorrenti ora resta la strada del Consiglio di Stato. Il giudizio dei magistrati riguarda tutti i ricorsi presentati. La sentenza è unica per tutti