CHAMINADE CAMPOBASSO: I ROSSOBLÙ BATTUTI SUL FINALE. 1 A 0 PER IL VENAFRO - Molise Web giornale online molisano

Chaminade Campobasso: i rossoblù battuti sul finale. 1 a 0 per il Venafro

Alla palestra Sturzo la Chaminade cede solo nel finale contro lo Sporting Venafro. I bianconeri guidati da Mister Tavone passano con una rete di Cercan. Per la Chaminade porta affidata a Di Camillo, in panchina come vice Polo. In tribuna D'Alauro fermato dalla pubalgia.  Per la cronaca: Diez recupera palla si prepara per un tiro centrale, sfera fuori. Rispondono i padroni di casa con De Nisco, la sua conclusione defilata viene deviata in corner da Marino. Si susseguono le azioni Rosato riesce a liberarsi di due uomini, inquadra lo specchio della porta ma Marino salva ancora i suoi. Una Chaminade molto aggressiva fin dai primi minuti di gioco. Lo Sporting Venafro spreca due grandi occasione: conclusione di La Bella, il palo gli nega la gioia; lo stesso vale per Corsetti. Sullo 0-0 si conclude il primo tempo. 

Passaggio filtrante di Passarelli per De Nisco, ci mette il piede il portiere dei bianconeri. Non è da meno di Camillo con un doppio intervento su La Bella. Ospiti ancora pericolosi sempre con La Bella che supera Di Camillo mette al centro un pallone molto pericoloso, Petrella spazza l'area. La Chami risponde con Vaino ben servito da Passarelli, questa volta il legno è nemico dei rossoblù. Rimessa laterale per il tiro di Pescolla, forte ma centrale la conclusione.

 Il Venafro passa a quattro dalla fine palla persa a centrocampo Cervan si invola verso la porta e con un preciso diagonale supera un incolpevole Di Camillo.  Immediato il gioco a cinque della Chami, Pescolla uomo di movimento. A porta vuota La Bella prende il suo secondo legno di giornata. La Chaminade ha due grandi occasioni: petrella per De Nisco apposato bene sul secondo palo ma non trova il tapin vincente. A cinque secondi dalla sirena il tiro di Oriete è di poco alto sopra la traversa. Qui termina la gara con la Chaminade che gioca un ottima partita e paga caro un errore ingenuo.