CALCIO A 5, IL CLN CUS MOLISE LOTTA MA DEVE ARRENDERSI ALL'ECOCITY GENZANO - Molise Web giornale online molisano

Calcio a 5, il Cln Cus Molise lotta ma deve arrendersi all'Ecocity Genzano

Un grande Cln Cus Molise gioca a testa alta contro l’Ecocity Genzano, la spaventa e poi alla lunga è costretta ad ammainare bandiera bianca, pagando eccessivo dazio con l’espulsione più che discutibile di Lucas nella ripresa per doppia ammonizione. Per la squadra laziale arrivano tre punti d’oro che permettono di continuare la rincorsa alla vetta. Tre punti frutto anche della grande qualità presente nell’organico a disposizione di mister De Bella.

Partenza sprint per la squadra di Genzano che la sblocca con Lukaian assistito da Lolo Suazo. Sull’altro fronte ci prova Barichello con il tacco che saggia i riflessi di Chinchio. L’Ecocity quando affonda fa male e trova il gol del raddoppio con Pedrinho. La squadra di De Bella poco più tardi trova anche il tris con Lukaian che riceve palla da Lolo  Suazo, stoppa di petto e con una bellissima girata spedisce palla in fondo al sacco. Il Cus prova a reagire. Lucas devia di tacco, Chinchio c’è. Ancora locali pericolosi prima con Ruan e poi con Barichello ma la rete non arriva. Nel finale mister Sanginario opta per il gioco a cinque ma il risultato non cambia. 

Nella ripresa è un altro Circolo La Nebbia Cus Molise quello che entra in campo. Barichello aziona Di Stefano, palla per Ruan che non arriva per un soffio. E’ il preludio al gol che arriva dopo una bella azione manovrata. Capitan Di Stefano si fa trovare pronto all’appuntamento con il cuoio e buca  Chinchio dopo averlo mandato a vuoto con una rullata. E’ l’1-3. I locali alzano i giri del motore e si rifanno prepotentemente sotto: Debetio rifinisce per Lucas  che mette  dentro il pallone del 2-3 con la sfera che si insacca sotto la traversa. . A questo punto, nel momento migliore il Cus perde Lucas che ferma Chimanguinho. In maniera irregolare secondo il direttore  di gara  che gli sventola sotto il naso il secondo giallo, abbastanza  discutibile e conseguente rosso. L’espulsione carica la squadra di Sanginario che, grazie ad una magia di Barichello, trova il 3-3. Il 24  innesta il turbo, scambia con Di Stefano e deposita in fondo al sacco il gol del pari. Rimonta completata  dai molisani. Ma subito dopo Lukaian firma il nuovo sorpasso Ecocity. Il Cus non ci sta. Barichello, ancora lui, suona la carica, finta e tiro, Chinchio c’è. Scampato il pericolo, l’Ecocity trova il gol del doppio vantaggio con Ghiotti che avvia l’azione, Lukaian serve  di prima Pedrinho che apre il piatto e batte Oliveira. Laziali avanti 5-3.

Vince l’Ecocity, ma la formazione rossoblù può comunque ritenersi soddisfatta per aver dimostrato, ancora una volta, di non essere seconda a nessuno.