LARINO, ERASMUS “TREES”: IL LICEO D’OVIDIO A CIPRO - Molise Web giornale online molisano

Larino, Erasmus “Trees”: il liceo D’Ovidio a Cipro

Grande festa dell’Europa quella che si è svolta il 13 dicembre a Cipro nella palestra del Gymnasio Archaggelou di Nicosia. La delegazione del Liceo D’Ovidio di Larino (composta de 6 studenti guidati dalle docenti Elisabetta D’Ercole e Lucia Bellastella) e le delegazioni delle altre scuole partner provenienti da Bulgaria, Germania e Portogallo, hanno ricevuto un’accoglienza calda e festosa in una fantastica cerimonia di benvenuto. La calorosa accoglienza e la degustazione di deliziose specialità locali hanno favorito il crearsi di un clima di grande amicizia e familiarità tra i docenti e gli studenti di tutte le nazioni. Dopo le suggestive coreografie, preparate davvero con grande cura dal Paese ospitante nonché capofila del progetto Erasmus TREES, i lavori sono proseguiti con il saluto di benvenuto ad opera della Dirigente cipriota; infine ogni delegazione ha presentato un video sulla sua scuola di provenienza, sul suo territorio e sui lavori prodotti per il progetto ERASMUS TREES.  Sarà una settimana di lavoro molto intensa con momenti di plenaria e di condivisione, ma ricca di incontri, di amicizia, di cultura e di bellezza. Il programma delle escursioni è davvero molto nutrito: oltre alla visita guidata di Nicosia e delle sue bellezze, sono previste il mare di Aya Napa, la visita al Thalassa Museum e al Castello di Aya Napa e tanti altri luoghi interessanti da conoscere e da scoprire con tutta l’emozione di poter godere finalmente di un incontro dal vivo. L’ERASMUS “TREES” (To Reinforce European Environment Sustainability), un progetto davvero innovativo che prevede anche la creazione di un eco-robot per la rilevazione di CO2 e polveri sottili, si è purtroppo finora svolto a distanza a causa della situazione pandemica; è perciò questo il primo incontro che viene effettuato in presenza. Alla tappa cipriota dovrebbero seguire quelle di Germania, Portogallo e Bulgaria, fino poi ad arrivare a maggio 2022 in cui tutte le delegazioni confluiranno a Larino.