ISERNIA. IL M5S DEPOSITA MOZIONE SUI LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DEL PALAZZO JADOPI - Molise Web giornale online molisano

Isernia. Il M5S deposita mozione sui Lavori di ristrutturazione del palazzo Jadopi

«È stata depositata nei giorni scorsi dal M5S ISERNIA, una mozione a prima firma del Consigliere Vittorio Monaco, avente ad oggetto “Lavori di ristrutturazione del palazzo Jadopi e accordo di programma con la Regione Molise per la destinazione d’uso dell’immobile». E' quanto si legge nella nota stampa del Movimento Cinque Stelle di Isernia: «Con tale atto, che attende di essere calendarizzato per la discussione in aula, si intende riproporre all’attenzione del Consiglio Comunale e dei cittadini lo stato dell’arte dei lavori di ristrutturazione di uno dei palazzi storici di Isernia, che attualmente versa in uno stato di totale abbandono. Finalmente, la Regione Molise (proprietaria dell’immobile) ha provveduto ad accelerare l’iter degli interventi programmati per il “Completamento, recupero e valorizzazione del Palazzo Jadopi con funzioni di porta di rappresentanza della cultura molisana”. Giova ricordare che il fabbricato in questione rappresenta uno dei tanti palazzi di particolare interesse storico-architettonico presenti nel centro abitato della Città di Isernia; tale immobile è inserito nel Catalogo Generale dei Beni Architettonici e Paesaggistici tenuto dall’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione (ICCD) istituito presso il Ministero dei Beni Culturali e con Decreto n. 28 del 2 agosto 2018 (pubblicato in G.U. Serie Generale n.207 del 06-09-2018), il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha dichiarato di notevole interesse pubblico l’intero territorio del Comune di Isernia. Inoltre, nel citato Decreto, viene espressamente indicato fra le “emergenze architettoniche” proprio Palazzo Jadopi. Ebbene, dopo che nel 2018, con D.G.R. n. 96 del 25 febbraio, era stato definito e approvato il programma degli interventi, si erano perse le tracce del proseguimento di tale iniziativa che prevede un finanziamento complessivo di 2,4 milioni di euro. Fortunatamente, a seguito delle numerose segnalazioni effettuate dal M5S Isernia nel corso della scorsa consiliatura, la Regione Molise ha provveduto a compiere i successivi adempimenti, nominando dapprima il Responsabile Unico del Procedimento (RUP) e successivamente costituendo l'Ufficio di Progettazione e Direzione dei Lavori e supporto al RUP. Lo scorso 3 agosto, infine, è stato trasmesso, alla Regione Molise, il progetto definitivo redatto dal gruppo di progettazione ed in questo momento sono attesi gli ultimi pareri ed autorizzazioni da parte del Ministero dei Beni Culturali e della Soprintendenza, cosicché possa essere predisposto il bando di gara per l’affidamento dei lavori di ristrutturazione. Pertanto, in considerazione degli impegni e delle dichiarazioni sia del precedente sia dell’attuale Presidente della Regione (rispettivamente Paolo Di Laura Frattura e Donato Toma) riguardo alla disponibilità a concedere l’utilizzo di Palazzo Jadopi in comodato gratuito al Comune di Isernia, il M5S Isernia ha inteso sollecitare il Sindaco e la Giunta ad avviare le attività per la elaborazione delle proposte di destinazione d’uso dell’immobile tenendo in opportuna considerazione la possibilità di individuare, all’interno della struttura, spazi adeguati da concedere a enti, associazioni, istituzioni scolastiche, comitati e altri organismi che promuovono manifestazioni, iniziative ed altre attività coincidenti con gli interessi generali o diffusi della comunità ovvero rilevanti in relazione ai programmi ed obiettivi generali del Comune, alla loro utilità culturale, sociale, civile, ambientale, nonché all’ampiezza e qualità degli interessi coinvolti. Inoltre, nella mozione depositata, si intende impegnare l’Amministrazione Comunale a corredare le proposte di cui al punto precedente, di un quadro economico di massima riferito alla spesa presumibile dei costi di gestione della struttura. Infine, - conclude il Movimento Cinque Stelle di Isernia - ulteriore impegno richiesto è quello di sollecitare, immediatamente dopo l’approvazione da parte del Consiglio Comunale della proposta definitiva di destinazione d’uso, il Presidente della Regione Molise affinché si proceda alla sottoscrizione di un Accordo di Programma, ovvero una Convenzione, nel quale siano disciplinati chiaramente ed in via definitiva tutti gli accordi e gli impegni reciproci per l’affidamento in comodato d’uso della struttura di Palazzo Jadopi».