BASKET, LA MOLISANA MAGNOLIA: IL FAENZA PER LO SPRINT DI CHIUSURA DEL GIRONE D'ANDATA - Molise Web giornale online molisano

Basket, La Molisana Magnolia: il Faenza per lo sprint di chiusura del girone d'andata

Il ‘la’ ad un trittico di gare che, nell’arco di dieci giorni, porterà al giro di boa nella seconda stagione dei #fioridacciaio nella Techfind Serie A1. La Molisana Magnolia Campobasso entra appieno nel periodo natalizio andando ad affrontare – dopo quella con Moncalieri – una contesa con l’altra matricola di categoria: il Faenza che, al suo interno, ha anche un’ex rossoblù come Rachele Porcu.

Proprio partendo dall’exploit ottenuto al PalaEinaudi, le magnolie vogliono proseguire su questo feeling con i referti rosa che potrebbe consentire loro di scartare già, prima del tempo, un graditissimo regalo sotto l’albero di Natale: ossia la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia, risultato che potrebbe divenire matematico con due punti nel carniere in occasione della penultima domenica dell’anno solare 2021.

PENSIERO DOMINANTE Aspetti che il coach campobassano Mimmo Sabatelli mette totalmente da parte nelle sue considerazioni di avvicinamento alla contesa. «Da parte nostra – argomenta con grande determinazione – dobbiamo pensare semplicemente a centrare il nostro settimo successo stagionale e non sarà semplice anche perché questo campionato ha dimostrato che tutte le formazioni al via possono creare problematiche alle proprie antagoniste. Faenza lo ha testimoniato nella scorsa giornata contro Ragusa, pertanto non dobbiamo farci distrarre dalla fascinazione di alcun aspetto collaterale».

SETTIMANA PIENA Dalla loro, peraltro, le magnolie hanno vissuto un’altra settimana intensa che ha permesso comunque loro di recuperare in buona parte le problematiche figlie degli acciacchi fisici di alcuni elementi. Oltre al lavoro cestistico e fisico, di concerto con lo staff tecnico, c’è stata peraltro anche grande attenzione sull’aspetto prettamente tattico preparando, come d’abitudine, la contesa con dovizia di particolari. Non solo. Il gruppo rossoblù mercoledì è stato ospite del main sponsor La Molisana per una visita del pastificio cui è seguita, sempre presso l’azienda, un momento di forte socialità come la cena natalizia del gruppo. L’atmosfera del periodo, tra l’altro, è stata al centro anche delle iniziative natalizie sia per la Lega che per il club che hanno visto al centro dell’attenzione il roster dei #fioridacciaio e che saranno svelate la prossima settimana in concomitanza con le specifiche giornate dedicate dal calendario alla festa.

SULL’ALTRO FRONTE Sul versante opposto, Faenza è squadra che – dalla scorsa gara contro Ragusa – ha cambiato guida tecnica promuovendo al ruolo di coach la capitana (e faro) delle ultime stagioni Simona Ballardini. Per lei un gruppo con ben cinque conferme rispetto all’ultima stagione: le esterne Rachele Porcu, Licia Schwienbacher e Federica Franceschelli, l’ala Elisa Policari e la lunga Lucia Morsiani. Assieme a loro tre elementi provenienti dall’A2 come la regista Rosa Cupido e le ali Giulia Manzotti e Victoria Llorente (argentina con passaporto italiano), la pivot ex Broni Elena Castello e le due straniere: l’esterna statunitense, nell’ultima stagione, all’Olympiakos Pireo, Jori Davis e la lunga nigeriana dalle grande verticalità Daemi Pallas. «Hanno dimostrato sinora di potersela giocare con chiunque. La classifica le pone nella seconda metà della graduatoria, ma starà a noi creare loro delle difficoltà. Dovremo avere la stessa capacità e la medesima attenzione dimostrate a Moncalieri, cercando di impostare noi la contesa», precisa Sabatelli.

MINISTERO DELLA DIFESA In particolare, per l’allenatore delle magnolie, così come nel Dna di questo gruppo, la chiave di volta dovrà necessariamente passare «dalla difesa, grimaldello per poter andare a vincere la contesa. Se riusciamo a farlo, come abbiamo fatto del resto nel quarto periodo a Moncalieri, l’attacco guadagna in ritmo e fluidità. Le priorità, per questo gruppo, sono molto chiare, si tratta solo di interpretarle concretamente».

PIANO PARTITA Aspetti che, necessariamente, vanno ad innestarsi nei capisaldi fissati per i #fioridacciaio al fine di affrontare al meglio l’incrocio con le romagnole. «Loro hanno diversi elementi in grado di essere punti di riferimento offensivi in virtù della presenza nel roster di tante buone giocatrici senza particolari punti di riferimento – riconosce Sabatelli – ma, al di là di questo, riuscire a giocare la nostra pallacanestro è il modo migliore per poter essere performanti e creare loro dei grattacapi».

PRESENTE PROPOSITIVO Tra le uniche due partite domenicali (l’altra sarà quella tra San Martino di Lupari e Lucca) che andranno a concludere l’undicesimo turno, la sfida con Faenza – per le campobassane – sarà il prologo per due giovedì agonistici: a Sesto San Giovanni a due giorni dal Natale e all’Arena contro San Martino di Lupari a meno di 48 ore dal Capodanno. «La testa – chiosa il coach delle magnolie – deve andare solo a Faenza. Come ho detto anche in altre circostanze, occorre pensare senza mezzi termini ad una gara per volta, perché ogni match presenta numerosissime insidie».

ADMO IN VISTA In virtù di un rapporto strettissimo, cementatosi durante le stagioni, la gara con le romagnole sarà anche l’occasione di un forte messaggio di sensibilizzazione sociale: quello per la donazione del midollo osseo con le giocatrici rossoblù che indosseranno durante il riscaldamento le t-shirt dell’Admo.

ESTASI NATALIZIA In prima fila, peraltro, ci sarà anche uno dei gold partner di Magnolia: il consorzio Estasi Profumerie, che ha predisposto una speciale iniziativa in favore degli spettatori del match, cui sarà regalato un coupon per una scontistica del 10% sui prodotti venduti nei negozi del gruppo. Iniziative, peraltro, sono in cantiere nei prossimi giorni e nelle prossime settimane anche con tanti altri compagni di viaggio del gruppo rossoblù durante questa sua seconda traversata dell’oceano di A1

PREMI A CICLO CONTINUO Applausi, da parte dei sostenitori rossoblù, andranno anche a Giorgia Amatori e al gruppo under rossoblù. La brindisina è stata premiata lunedì alla festa del basket pugliese, i #fiorellinidacciaio, invece, sono stati al centro della celebrazione del comitato regionale abruzzese della Federbasket a Montesilvano per i loro successi in C e in under 18.

ISTRUZIONI PER L’USO In onda in esclusiva diretta streaming sulla piattaforma pay della Lega Basket Femminile (lbftv.it), il match – con palla a due alle ore 18 – sarà affidato alla direzione di una terna totalmente al maschile con fischietti designati il goriziano Nicholas Pellicani da primo, il bergamasco Lorenzo Grazia da secondo ed il fanese Luca Bartolini da terzo.

COREOGRAFIA FESTIVA Intorno alla gara, tra l’altro, ci sarà una forte connotazione natalizia con la predisposizione di un’atmosfera particolare nell’impianto e tutta una serie di iniziative in cantiere che renderanno l’atmosfera semplicemente speciale per quanti decideranno di vivere il loro pomeriggio domenicale seguendo il basket femminile di massima serie.

EGWOH SOTTO I FERRI Un grande in bocca al lupo – da parte del club e degli aficionados delle magnolie – andrà anche alla pivot azzurra Ashley Egwoh che mercoledì sarà sottoposta a Pescara per un intervento alla spalla. Per lei almeno due mesi di riabilitazione con la possibilità di ritrovare il parquet in primavera.

SERIE B ‘DIFFERITA’ Rinviato, infine, al prossimo 12 febbraio con palla a due alle ore 17 sempre nello scenario dell’Arena il confronto della prima giornata di ritorno nel torneo di serie B tra la formazione junior di Magnolia e l’Élite Roma, match inizialmente previsto da calendario nel pomeriggio.