"IL MOLISE E LA SFIDA DEL REGIONALISMO ITALIANO", IN CONSIGLIO REGIONALE APPROVATA ALL'UNANIMITÀ LA MOZIONE DI FANELLI - Molise Web giornale online molisano

"Il Molise e la sfida del regionalismo italiano", in Consiglio regionale approvata all'unanimità la mozione di Fanelli

Presieduta dal Presidente Salvatore Micone si è svolta nel pomeriggio di ieri, 21 dicembre, la seduta monotematica del Consiglio regionale sulle prospettive dell’autonomia regionale. La richiesta è stata avanzata dai Consiglieri Fanelli, Greco, Primiani, Nola, Facciolla, Iorio, Romagnuolo e Cefaratti.
 
Al termine del dibattito sul tema, nel quale sono intervenuti i Consiglieri Fanelli, Cefaratti, Primiani, Manzo e Niro e il Presidente della Giunta Toma, l’Assemblea ha discusso e approvato all'unanimità una mozione presentata dal Consigliere Micaela Fanelli, sottoscritta da anche da altri Consiglieri, avente ad oggetto "Il Molise e la sfida del regionalismo italiano – Attivazione delle intese interregionali ex art. 117 e VIII comma, e di valutazione di ulteriori ‘forme aggregative’- impegno al presidente della Giunta regionale".
 
In particolare, con l’atto di indirizzo assunto, il Consiglio regionale impegna il Presidente della Regione ad:
• avviare attività di interlocuzione politica con i livelli istituzionali nazionale e regionali, e in particolare con i Presidenti delle Regioni confinanti al fine di verificare la percorribilità delle collaborazioni rafforzate a norma dell’art. 117, 8° comma della Costituzione;
• potenziare forme di collaborazione progettuale con le regioni nell’ambito degli strumenti di programmazione (PNRR e programmazione europea e nazionale 20/27);
• sollecitare un confronto propositivo con la Commissione parlamentare bicamerale per le questioni regionali al fine di attuare una valutazione congiunta capace di ponderare vantaggi e svantaggi delle nove strade del regionalismo solidale e cooperativo rispetto alle esigenze e bisogni della Regione Molise;
• inviare l’attuale deliberato alla Conferenza dei Consigli regionale e a quella delle Regioni.