OPERAZIONE ATLANTIDE IN MOLISE. CONTROLLI DELLA GUARDIA COSTIERA SULLA FILIERA DELLA PESCA IN PORTO - Molise Web giornale online molisano

Operazione Atlantide in Molise. Controlli della Guardia Costiera sulla filiera della pesca in Porto

Anche nei giorni che precedono le imminenti festività i militari della Guardia Costiera appartenenti alla Capitaneria di Porto di Termoli sono stati impegnati in una campagna di controlli sulla filiera della pesca coordinata a livello locale dalla Direzione Marittima di Pescara e a livello nazionale dallo stesso Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto.

I dati dell’operazione, denominata “Atlantide”, a livello nazionale, sono stati presentati nel corso di una apposita conferenza stampa (tenutasi lo scorso 21 Dicembre), alla presenza del Sottosegretario di Stato alle politiche agricole alimentari e forestali, Sen. Francesco Battistoni con delega alla pesca marittima e all’acquacoltura, presso la sede del MIPAAF

I controlli, effettuati dalla Capitaneria di Porto di Termoli, hanno interessato il porto e le acque del mare Adriatico prospicienti la Regione Molise nonché le zone dell’entroterra (Isernia, Ururi, Porto Cannone, San Martino in Pensilis) e hanno avuto, come obiettivi primari, il rispetto delle vigenti disposizioni per la pesca in zone vietate ed in particolare in prossimità della costa, la repressione della pesca e/o commercializzazione del novellame, la tutela del consumatore finale nonché la verifica del rispetto delle disposizioni in materia di registrazione dei dati sulle catture dei prodotti della pesca.

Le verifiche espletate nel corso dell’operazione hanno portato al sequestro di prodotto ittico sotto misura, di attrezzi non consentiti e all’elevazione di sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di circa 16.000 euro.

Prosegue dunque l’attività di vigilanza e di controllo svolta dal personale appartenente al Compartimento Marittimo di Termoli che, con l’ausilio dei mezzi navali, mira a garantire il puntuale rispetto, da parte degli operatori della pesca, della normativa comunitaria e nazionale e a salvaguardare la salubrità dei prodotti ittici che in questi giorni di festa non mancano sulle tavole delle famiglie Molisane e non solo.

Il Comandante Nacarlo, soddisfatto dai risultati conseguiti nel corso della recente attività di controllo, ha assicurato che l’azione di vigilanza della Guardia Costiera continuerà anche nei prossimi giorni e si è complimentato con il suo equipaggio per lo sforzo profuso.