CAMPOBASSO, IL MOVIMENTO CINQUE STELLE PERDE PEZZI: ANTONIO VENDITTI PASSA A FORZA ITALIA - Molise Web giornale online molisano
Il commento di Gravina: “Dopo le elezioni provinciali avevamo auspicato e chiesto a Venditti che si palesasse apertamente”

Campobasso, il Movimento Cinque Stelle perde pezzi: Antonio Venditti passa a Forza Italia

 

 

È giunta in serata all’ufficio di presidenza del Consiglio Comunale di Campobasso e al presidente Antonio Guglielmi, la nota del consigliere comunale Antonio Venditti con la quale, lo stesso consigliere eletto nel MoVimento 5 Stelle, ha comunicato di abbandonare il MoVimento per aderire al gruppo consiliare di Forza Italia. Il sospetto serpeggiava già prima delle elezioni provinciali dove i pentastellati non si ritrovavano con alcuni voti. Ora il tutto è diventato certezza, anche dopo le dichiarazioni di Cretella il quale aveva sostenuto di non avere alcun problema con la maggioranza. 

Ora quindi il gruppo di opposizione di centrodestra passa a 9 con Forza Italia che sale a due elementi. Insieme a Venditti c'è anche il capogruppo Domenico Esposito, fedele di Cotugno che comunque non è riuscito a centrare l'elezione. 

 

Non c’è nel nostro gruppo alcuno stupore riguardo alla scelta operata, a questo punto,dal consigliere Venditti. – ha dichiarato il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina – È una scelta che,dopo quanto accaduto con il voto espresso dallo stesso consigliere in occasione delle provinciali,avevamo in qualche modo fortemente auspicato, chiedendogli, visto che non l’aveva fatto prima del voto, che si palesasse apertamentese non altro per una questione di credibilità e onestà sua personale nei confronti degli elettori e del MoVimento 5 Stelle, nelle liste del quale, è bene ricordarlo, era stato eletto. – ha aggiunto Gravina - Accogliamo con tranquillità questo attocomunque tardivo e che non necessità di commenti ulteriori, giunto proprio alla vigilia della discussione, nel corso del Consiglio comunale di domani, dell’approvazione del bilancio di previsione 2022/2024. Un’approvazione che riteniamo di poter portare a termine, per il terzo anno consecutivo, rispettando le scadenze programmate dalla legge, a dimostrazione che la voglia, la volontà e la capacità di continuare a occuparci del bene comune, da parte di questa amministrazione e di chi la rappresenta, viene ancora prima di tutto e non tiene conto, come sempre dovrebbe giustamente essere, di interessi o vantaggi personali.L’approvazione del bilancio entro i termini stabiliti sarà, ancora una volta, un atto non solo di rispetto formale degli obblighi di legge, mapotrà generare per l’ente vantaggi di diversa natura.”