COVID 19, VACCINATI IN MALATTIE INFETTIVE. FLORENZANO: PRESENTANO ALTRI PROBLEMI DI SALUTE E VENGONO DIMESSI VELOCEMENTE - Molise Web giornale online molisano

Covid 19, vaccinati in malattie infettive. Florenzano: presentano altri problemi di salute e vengono dimessi velocemente

di Viviana Pizzi
 
Un allarme sta venendo fuori tra i cittadini molisani in seguito agli ultimi bollettini Covid 19. Nella giornata di ieri infatti la situazione dei ricoverati faceva registrare un dato che può avere una doppia chiave di lettura. Dei venti ricoverati infatti 10 non sono vaccinati, sette hanno ricevuto la seconda dose o dose unica e 3 addirittura la terza dose. I lettori ci hanno scritto preoccupati: ma se il 50% dei ricoverati ha ricevuto le dosi di vaccino, è proprio vero che il siero di Pfizer e Moderna funziona? Una domanda spinosa a cui ha dato una risposta il direttore generale dell'Asrem Oreste Florenzano. Sottolineando che tra i vaccinati ricoverati c'è, come avevamo tentato di rispondere ai più dubbiosi, anche persone che hanno malattie concomitanti che prevedono il ricovero ospedaliero. 
 
"Il dato importante - dichiara Florenzano - è che a fronte di tutti i positivi che abbiamo, ci sono solo 20 ospedalizzazioni, Il vaccino quindi funziona e funziona alla grande, E' chiaro che purtroppo, molto spesso ci sono delle situazioni di salute che, nonostante il vaccino possono provocare complicanze, più del 50% sono persone vaccinate e tra parentesi se vedete il dato, molte delle persone vaccinate che vanno in malattie infettive dopo pochi giorni escono". 
 
Tutti gli ultimi decessi avvenuti in Molise erano infatti avvenuti tra persone non vaccinate e le terapie intensive sono tutte occupate da chi non ha ricevuto alcuna inoculazione di vaccino. Ricordiamo anche che la casistica sulle terapie intensive al Cardarelli, purtroppo, vanno molto di più verso il decesso della persona ricoverata che sulla strada della guarigione.