L'ANNO CHE VERRÀ #MOLISECHETORNI - Molise Web giornale online molisano

L'anno che verrà #molisechetorni

Di Rossella Ciaccia
#molisechetorni
"L'anno vecchio è finito ormai ma qualcosa ancora qui non va. Si esce poco la sera, compreso quando è festa..." cantava qualche anno fa Lucio Dalla, neppure avesse immaginato che solo "qualche" anno dopo, ci saremmo ritrovati davvero, la sera di Capodanno, a non poter uscire, scambiarci auguri, stringerci forte.
E così eccoci qui... un altro anno che finisce, un altro anno da buttarci alle spalle, un altro anno surreale che ricorderemo... nel bene e nel male.
 Allo scoccare della mezzanotte di domani sera ognuno di noi lancerà qualcosa dalla finestra, dolori, addii, amori finiti, treni persi per la troppa paura di essere felici (si, perché la felicità a volte fa spavento, e allora preferiamo lasciarcela scappare), e ognuno di noi, nonostante ogni anno giuriamo a noi stessi di non farlo più, riponiamo qualche sogno, speranza, desiderio nel anno che sta per arrivare. Che sia un nuovo amore, il lavoro dei nostri sogni, o il coraggio di realizzare quel sogno che per troppo tempo abbiamo lasciato marcire in un cassetto insieme a tutti quei vestiti che "quando dimagrisco lo metto".
Ci ritroviamo a fare progetti, stilare la lista degli obiettivi per il nuovo anno… obiettivi che poi, puntualmente, non porteremo a termine e rimanderemo inevitabilmente al prossimo anno, insieme a quegli abbracci, baci, o parole che teniamo dentro da tanto, troppo tempo, e che non facciamo altro che dire "domani glielo dico, domani la/lo chiamo, domani le/lo scrivo", e domani dopo domani i giorni passano e anche qui, rimandiamo tutto inevitabilmente al prossimo anno.
Io non so cosa ci riserverà questo nuovo anno… non so se sarà migliore, peggiore, o esattamente uguale a quello appena finito, non so se riusciremo ad essere finalmente immuni… ma non al covid, immuni alle delusioni e ai dolori intendo, quello che vorrei, però, è che il nuovo anno portasse a tutti solamente "20 secondi di stupido coraggio" di cui un pò  tutti abbiamo bisogno.
20 secondi per fare una telefonata, per dare un abbraccio, per mandare un messaggio.
20 secondi di stupido coraggio per salire su quel treno o perché no, per buttarcisi  giù da un treno in corsa.
20 secondi di coraggio per correre sotto casa sua e dichiarare il proprio amore, per buttarsi con il paracadute, per farsi il bagno di mezzanotte in una sera di mezza estate…
20 secondi di stupido coraggio per provare a realizzare i propri sogni, qualunque essi siano.
Questo il mio augurio, per me, per voi. Buon 2022
#molisechetorni