PANDEMIA E REATI CONTRO LA PERSONA, ECCO IL BILANCIO DELLA POLIZIA 2021 - Molise Web giornale online molisano

Pandemia e reati contro la persona, ecco il bilancio della Polizia 2021

A A conclusione di quest'anno, anch'esso particolarmente impegnativo dal punto di vista dell'ordine e della sicurezza pubblica a causa del permanere dell'emergenza sanitaria dovuta al diffondersi dei contagi da Covid-19, la Questura di Campobasso rende noti i dati relativi ai servizi operativi effettuati nel corso del 2021

Per quanto attiene all'attività di prevenzione e repressione dei reati in genere, l'attenzione è stata posta soprattutto ai reati di maggior allarme sociale, in particolare a quelli in materia di sostanze stupefacenti, reati contro il patrimonio e contro la persona, con particolare attenzione a quelli commessi in ambito familiare

Al riguardo, si sottolinea che a mezzo dell'applicazione Youpol, realizzata dalla Polizia di Stato per segnalare, pure in forma anonima, episodi di spaccio di stupefacenti, bullismo nonché fenomeni di violenza che si consumano tra le mura domestiche, si è impressa un'incisiva forma di contrasto ad alcune fenomenologie che avrebbero potuto far registrare un significativo incremento, considerato il difficile periodo trascorso. In particolare, tramite detta applicazione, sono giunte n. 261 di cui nr. 48 segnalazioni riguardanti il fenomeno dello spaccio e consumo di stupefacenti, nr. 10 segnalazioni per episodi di bullismo, nr. 6 segnalazioni per episodi di violenza domestica, successivamente gestite dagli uffici operativi della Questura

Per quanto riguarda il contrasto alla violenza di genere, dall'entrata in vigore della legge n.69/2019 e del cosiddetto Codice Rosso, nell'anno 2021, sono state diverse le segnalazioni di maltrattamenti in famiglia, atti persecutori e violenza sessuale, significativo segnale della consolidata fiducia nelle forze di polizia da parte del cittadino. Al riguardo si precisa che nel periodo di riferimento sono state evase oltre 80 deleghe d'indagine riconducibili alla normativa citata, a seguito delle quali su disposizione dell'Autorità Giudiziaria competente sono state eseguite n. 7 misure cautelari delle quali 3 in carcere

Nell'ambito della specifica attività di controllo del territorio, il personale impiegato presso le sale operative della Questura e del Commissariato di Termoli, ininterrottamente impegnato nella trattazione delle chiamate giunte al 113, ha gestito circa di 2.900 interventi con l'impiego delle pattuglie della Squadra Volante

I soggetti identificati nel corso dei servizi di controlli del territorio sono stati circa 21.100 mentre i veicoli controllati circa 12.000

Sempre nel 2021, sono state, inoltre, denunciate in stato di libertà 421 persone; le persone arrestate o fermate sono state 20

Particolare impegno è stato profuso anche nell'attività di controllo del territorio finalizzata al contrasto della diffusione dei contagi da COVID-19, che ha portato ad un totale di circa 58.000 soggetti controllati e circa 350 violazioni contestate

Nell'ambito dell'attività della Polizia di Stato, nel corso dell'anno 2021 il Questore della Provincia di Campobasso ha adottato 135 provvedimenti amministrativi con funzione preventiva, ai quali si aggiungono 4 proposte di applicazione di misure di prevenzione di competenza dell'Autorità Giudiziaria

Inoltre, sono stati emessi complessivamente 63 provvedimenti di Avviso Orale, di cui 12 con prescrizioni ai sensi dell'art. 3 n. 4 del Decreto Legislativo 06.09.2011 n. 159, 58 provvedimenti di cui all'art. 2 del Codice delle leggi antimafia (foglio di via obbligatorio), con i quali è stato imposto il divieto di fare ritorno a soggetti ritenuti pericolosi in vari Comuni della Provincia

Nell'ambito della prevenzione e del contrasto al fenomeno della violenza in ambito sportivo, il Questore Giancarlo CONTICCHIO ha interdetto l'accesso nei luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive a 5 persone ritenute pericolose per l'ordine e la sicurezza pubblica, mediante emissione del provvedimento previsto dall'art. 6 della L. 401/1989 (c.d. D.A.Spo.) e ad una di esse è stato imposto l'obbligo di presentazione

Per quanto attiene i provvedimenti in materia di sicurezza urbana, e al fine di aumentare gli strumenti di risposta al contenimento di fenomeni che possano mettere in pericolo l'ordine e la sicurezza nelle aree cittadine, sono stati emessi 8 provvedimenti ai sensi del D.L. 14/2017, c.d. Daspo Urbano, che consiste nel potere del Questore di imporre il divieto di accesso ai locali di pubblico trattenimento o ad esercizi pubblici analoghi, nonché di stanziamento nelle immediate vicinanze degli stessi 

L'intervento preventivo dell'Autorità di P.S. ha interessato anche il fenomeno delle condotte persecutorie, mediante emissione di 1 Ammonimento ai sensi dell'art. 8, D.L. 11/2009

Infine, nei confronti di 3 persone che hanno manifestato un'indole particolarmente incline al compimento di condotte illecite, sono state avanzate, alla competente Autorità Giudiziaria, proposte di sorveglianza speciale di pubblica sicurezza al fine di ostacolare il compimento di iniziative criminose, oltre alla richiesta di aggravamento della misura in corso, nei confronti di un soggetto pregiudicato e già sottoposto alla misura in argomento. Incessante è stata anche l'attività dellAnticrimine in termini di misure di prevenzione nei confronti di consorterie criminali che intendono perseguire interessi illeciti nel territorio molisano

Anche l'attività di Polizia Amministrativa svolta dall'omonima Divisione e dal Commissariato di Termoli, è stata notevole: sono state istruite circa 1.684 pratiche volte al rilascio di passaporti, 1.057 pratiche per il rilascio di porti d'arma, 51 pratiche per il rilascio di nulla osta all'acquisto armi, 34 autorizzazioni trasporto armi e licenze giochi e scommesse. Sono stati effettuati, sempre nello specifico settore della Polizia Amministrativa, 422 controlli amministrativi ad esercizi pubblici, che hanno portato a rilevare 1 illecito penale per somministrazione di bevande alcoliche a minori di anni sedici e 12 illeciti amministrativi di varia natura

Inoltre, l'Ufficio Immigrazione della Questura ha provveduto al rilascio di 2.623 permessi di soggiorno, mentre 144 sono stati quelli revocati e 43 quelli rifiutati. Sono stati rilasciati anche 113 nulla osta al lavoro, 86 nulla osta al ricongiungimento familiare, 99 nulla osta per l'emersione dal lavoro irregolare, 12 progetti accoglienza minori, 2 nulla osta per lavoro autonomo, 2 nulla osta per attività sportiva e 7 nulla osta al reingresso

Sempre in materia di immigrazione, sono stati eseguiti 42 provvedimenti di espulsione con Ordine del Questore, 7 rimpatri volontari, 4 espulsioni con trattenimento presso i C.P.R. e 4 espulsioni con accompagnamento alla frontiera. nonché istruite 180 pratiche riguardanti altrettante richieste di protezione internazionale e verbalizzati 118 stranieri richiedenti asilo

Dal punto di vista dell'ordine e della sicurezza pubblica, la delicatezza del momento contingente, unitamente alle ordinarie attività d'istituto, ha comportato l'adozione di circa 900 ordinanze di servizio per la gestione delle situazioni rilevante per l'ordine pubblico, basate su un 

lavoro di pianificazione e attuazione di dispositivi di impiego che hanno coinvolto tutte le forze di polizia

I dati testé illustrati dimostrano ancora una volta il grande impegno assicurato costantemente dalle donne e dagli uomini della Polizia di Stato di Campobasso che, in quest'anno particolarmente complicato, hanno continuato a profondere il proprio impegno al servizio della Comunità, trovandosi spesso anche a dover gestire situazioni complesse dimostrando professionalità, sensibilità ed umanità, segno di vicinanza ai cittadini dell'Istituzione alla quale appartengono

Al riguardo, profondo e sentito è il ringraziamento che il Questore Giancarlo CONTICCHIO, anche al termine di quest'anno 2021, intende rivolgere alle donne e agli uomini della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto, dei Vigili del Fuoco e delle Polizie Locali che hanno operato e che operano nella provincia di Campobasso, per l'impegno profuso nel lavoro svolto visto il momento particolarmente delicato che tuttora si sta vivendo

Infine, un particolare ringraziamento del Questore Giancarlo CONTICCHIO è rivolto ai cittadini della provincia di Campobasso per l'alto senso di responsabilità dimostrato nel rispondere puntualmente ad ogni invito al rispetto delle limitazioni imposte dalla normativa vigente in materia di contrasto della diffusione della pandemia. Questo al fine di assicurare ancor più il bene primario della salute pubblica